Indice di Visibilità: grafico basato su poche keyword

Lo sviluppo temporale dell’Indice di Visibilità viene mostrato nel Toolbox SISTRIX sotto forma di grafico per tutti i domini. Le curve dell’Indice di Visibilità possono essere raggruppate in formazioni e andamenti tipici.

Dall’analisi dei singoli andamenti (analisi tecnica) possono essere estrapolate delle conclusioni preziose per l’ottimizzazione del sito web. Grazie allo studio di questi ultimi è spesso possibile scoprire le cause della variazione dell’Indice di Visibilità o perlomeno ottenere dei consigli utili su come individuarle (analisi fondamentale).

Di seguito analizzeremo un esempio di grafico che si basa su poche keyword di Ranking.

Galactic.de: negozio locale con presenza su internet

Il sito web Galactic.de è composto solo da due pagine: la pagina iniziale e una sottopagina per le informazioni legali. Già solo per questo motivo i Ranking sono possibili per una quantità molto limitata di keyword, cosa che si traduce anche in un Indice di Visibilità più esiguo per il dominio.

Esempio di Indice di Visibilità basato su poche keyword

Il picco mostra un punteggio dell’Indice di Visibilità di 0,0016 punti.

L’analisi tecnica svolta negli altri articoli relativi all’andamento dell’Indice di Visibilità non sono utilizzabili in casi come questo: la quantità di keyword di Ranking è infatti eccessivamente limitata per rilevare un vero e proprio trend.

Potremmo dire che i Ranking sono talmente approssimativi che un’analisi del grafico dell’Indice di Visibilità non sarebbe neanche necessaria per valutarne l’andamento. In questi casi è preferibile un’analisi grafica relativa unicamente alla quantità di keyword: per visualizzarla, basta cliccare sulla voce “Panoramica” del modulo SEO, contenuta nel menù a sinistra. Comparirà un grafico con due linee, che si riferiscono alla quantità di keyword con un Ranking nelle prime 10 (Top-10) e 100 (Top-100) posizioni, su base temporale.

Esempio di indice basato sulle keyword

Siccome l’Indice di Visibilità prende in considerazione anche il volume di ricerca e il posizionamento, un singolo cambiamento di posizione di una keyword Top-10 può influenzare fortemente il corso del grafico per quanto concerne i domini con pochi Ranking. Naturalmente anche il volume di ricerca delle keyword e la posizione di Ranking attuale sono aspetti interessanti ed importanti, ma, quando un dominio possiede pochi Ranking, bisogna tenere presente l’influsso delle casualità nell’analisi delle fluttuazioni settimanali.

Per effettuare delle analisi con l’Indice di Visibilità che possano essere definite complete, le keyword di Ranking dovrebbero essere approssimativamente dalle 50 alle 100.

In caso di necessità, l’Optimizer SISTRIX offre la possibilità di creare un proprio campione di keyword con termini di nicchia, sulla base del quale verrà calcolato un Indice di Visibilità apposta. Grazie a questo metodo sarà possibile valutare facilmente l’Indice di Visibilità anche di negozi locali o di piccole nicchie.

Sarebbe ancora meglio unire i contenuti del dominio e l’ottimizzazione dei motori di ricerca per ottenere una quantità maggiore di keyword di Ranking, in modo che l’Indice di Visibilità mostri uno sviluppo più pregnante. Come effetto secondario positivo ne risulterebbe un aumento del numero di visitatori da Google.

L’Indice di Visibilità attuale di Galactic.de permette solo di dedurre che la quantità di questi ultimi è molto bassa, perlomeno per quanto riguarda Google.

Trovare esempi di best practice

Più un dominio presenta dati, più la qualità delle analisi nel Toolbox sarà completa. Ma questa piattaforma offre anche la possibilità di effettuare studi dettagliati per quei domini che non presentano molti Ranking: in questi casi è utile approfittare del fatto che il Toolbox offre dati per tutti i domini esistenti, e questo è un bel vantaggio.

Potrai infatti identificare i siti di maggior successo in una data branca, così da prenderli come modello per migliorare i tuoi parametri: in economia aziendale tale processo viene chiamato “Best practice”. In questo modo è possibile riconoscere e adattare metodi SEO esemplari, ottimali e comprovati. Per trovare esempi di best practice è preferibile cercare una o più keyword che descrivano il tema del sito.

Siccome il negozio di Galactic.de vende narghilè, una keyword interessante potrebbe essere “shisha shop”. Digitiamo quindi la keyword nella barra di ricerca del Toolbox, in modo che vengano mostrate le ultime SERP trovate per questa keyword.

Moduli del Toolbox SISTRIX

Questo procedimento eguaglia la ricerca su Google relativa ad un dato termine di ricerca. Al contrario del motore di ricerca, però, il Toolbox mostra anche i cambiamenti dei risultati e, se si desidera, l’andamento del dominio per una determinata keyword.

SERP per la keyword "Shisha Shop" nel Toolbox SISTRIX

Se ci rivolgiamo ai risultati Top-10 o Top-20, potremo individuare dei concorrenti potenziali, che si posizionano con la keyword “shisha shop”, ottenendo dei Ranking elevati. Basta prendere in considerazione solo quei domini con cui ci si può paragonare, scegliendo quelli che presentano un punteggio dell’Indice di Visibilità più alto.

Questi domini saranno gli esempi di best practice su cui orientarsi. Per il nostro caso potrebbe essere il dominio Shisha-World.com, che presenta un punteggio di circa 0,9 punti, un bel valore per un sito così di nicchia.

Indice di Visibilità di Shisha-World.com nel Toolbox SISTRIX

Il passo successivo consiste nell’analisi con il Toolbox, in modo da capire come fa Shisha-World.com a guadagnare così tanta visibilità.

Pagina di panoramica del modulo SEO nel Toolbox SISTRIX

Potremo quindi ricercare quante e quali keyword possiedono un Ranking, da quanti domini vengono ottenuti dei link, quali testi di link vengono utilizzati, quante pagine del sito si trovano nell’Indice di Google, quali contenuti guadagnano maggiore visibilità, ecc.

In questo modo otterremo una panoramica completa dei suoi successi. Se un dominio simile riesce a raggiungere tali standard, non c’è motivo per cui anche il nostro dominio non possa raggiungerli a sua volta.

Si tratta quindi di adattare gli “ingredienti” di successo di un concorrenti e farli propri: nell’esempio di Galactic.de, il dominio potrebbe riuscire addirittura a quintuplicare la quantità di visitatori da Google, prendendo in considerazione il metodo di Best Practice.

Video esplicativo: Andamenti basati su pochissime keyword