Ricerca keyword

Le keyword, cioè le query cercate su Google, sono il punto centrale di una strategia SEO di successo. La sezione relativa alla ricerca delle keyword fornirà tutti i dati più rilevanti per miliardi di parole chiave di trenta Paesi differenti.

Questa sezione è infatti del punto di partenza dell’analisi di specifiche keyword (query di ricerca): per raggiungerla digita una parola chiave nella barra di ricerca del Toolbox SISTRIX e premi invio.

La bandierina nella barra di ricerca indicherà su quale Paese si basano i dati mostrati. La ricerca per “hotel” porterà infatti a dati diversi per la Germania o l’Austria, anche se la lingua è la stessa. Il Toolbox SISTRIX permette di vedere i dati di miliardi di keyword per 30 Paesi differenti, e le parole chiave vengono regolarmente e automaticamente aggiunte nel tempo.

La sezione della ricerca keyword

Si tratta di una sezione di panoramica che ti permetterà di avere tutte le informazioni più importanti a portata di mano. Per approfondire l’analisi della keyword inserita usa le voci del menù di navigazione a sinistra e seleziona la sezione che t’interessa. La parte superiore della pagina mostra quattro riquadri, contenente maggiori informazioni sui dati disponibili:

  • Concorrenza: indicatore dell’intensità della concorrenza per questa keyword all’interno dell’indice organico di Google: da 0 (minima) a 100 (molto forte). Per esperienza, un valore più alto si tradurrà con un maggiore dispendio di risorse per ottenere buoni ranking organici. Leggi di più su questo dato. Potrai inoltre vedere il prezzo per click medio nel caso si volesse ottenere un click a pagamento per questa keyword. Leggi di più sul CPC.
  • Volume di ricerca: quantità delle ricerche mensili per la keyword su Google, relativamente al Paese analizzato. In questo KPI sono compresi i dati della media annuale (12 mesi) per fare in modo che i cambiamenti stagionali non influiscano sul valore. Subito sotto vedrai l’andamento stagionale, da gennaio a dicembre. In questo modo potrai capire a colpo d’occhio se il volume di ricerca della keyword è maggiore in determinati periodi dell’anno. Leggi di più sul volume di ricerca.
  • Volume di ricerca globale: per permetterti di capire più facilmente quanto volume di ricerca possiede la keyword negli altri Paesi del Toolbox, in questo riquadro verrà mostrato il traffico di quelli più rilevanti. Il processo di determinazione di questo parametro è uguale per tutti i Paesi e si basa su una media annuale (12 mesi).
  • Intento di ricerca: grazie all’intento di ricerca potrai comprendere meglio lo scopo finale di una query di ricerca. La classificazione dell’intento di ricerca nel Toolbox riprende quella di Google, cioè gli intenti principali Know, Do, Website e Visit.

SERP Features

È ormai da tempo che i risultati di ricerca di Google non attingono solo più dai risultati organici. Il Toolbox SISTRIX riconosce circa 40 diversi tipi di SERP Features, e in questa sezione ne avrai una panoramica in riferimento alla keyword analizzata. Oltre ai classici contenuti testuali potresti quindi trovare anche risultati video, immagini e tanti altri formati.

Intento di ricerca

L’intento di ricerca mostra lo scopo finale che un utente desidera raggiungere quando digita una query di ricerca. Google distingue gli intenti di ricerca seguenti: Know, Do, Website e Visit. Nel Toolbox potrai quindi analizzare quale di essi si nasconde dietro ad ogni keyword. Scopri di più sull’intento di ricerca.

Idee per keyword

All’interno della categoria “Idee per keyword” ti suggeriremo ulteriori parole chiave collegate a quella che hai inserito nella barra di ricerca: a seconda del metodo utilizzato la relazione sarà più o meno diretta. Grazie a questa funzione potrai scoprire nuovi termini interessanti per la tua keyword research.

Tutte le tabelle possono essere ordinate, filtrate ed esportate, oppure è possibile inserire le keyword in esse contenute in delle liste.

Keyword simili

Le keyword simili possiedono lo stesso componente della parola chiave di partenza, e ti permetteranno di scoprire e classificare facilmente le Longtail Keyword. Se, ad esempio, la tua keyword di partenza è “agenda“, la funzione suggerirà le varianti “agenda elettronica” o “commissione agenda digitale“.

Keyword correlate

Domande

Grazie alla funzione “Domande” ti mostreremo le tipiche domande cercate su Google che contengono la keyword di partenza (dove, come, quando, cosa, ecc.). Lo scopo è di facilitare ulteriormente la comprensione dell’intento di ricerca. Per la keyword “agenda” ricaviamo ad esempio la domanda “Come creare un’agenda da stampare“.

Keyword Environment

La voce “Keyword Environment” ha il compito di suggerire keyword rilevanti e funziona come segue: prima di tutto il Toolbox rileva i primi 10 URL posizionati per la keyword di partenza. In secondo luogo vengono estrapolate le keyword per cui si posizionano questi 10 URL. Infine, tali keyword vengono combinate tra loro e mostrate all’utente. In questo modo riceverai una panoramica di ulteriori parole chiave correlate su Google. Nel nostro esempio “agenda” troverai quindi “porta agende” o “ricambio agenda anelli“. Il caricamento dei risultati potrebbe durare un po’ di tempo, ma ne varrà la pena.

Archivio SERP

L’archivio delle SERP è come una macchina del tempo per i risultati di ricerca passati: a partire dal 2010 (per l’Italia) il Toolbox archivia le SERP di tutte le query di ricerca più rilevanti. Grazie a questa funzione potrai viaggiare indietro nel tempo e ricostruirne lo sviluppo.

Potrai modificare la data utilizzando il filtro sopra le SERP: oltre ai risultati desktop, a partire dal 2015 vengono archiviati anche quelli mobile. Inoltre, per numerose keyword è possibile visualizzare anche le versioni giornaliere delle SERP.

Trend

Cronologia dei ranking

Grazie a questa sezione potrai vedere come si sono sviluppati i ranking organici di un dominio o di uno specifico URL nel tempo. In questo modo potrai riconoscere velocemente tendenze e cambiamenti, adattando a misura la tua strategia SEO. Di default la funzione mostra un confronto tra i domini che si posizionano per primi per la keyword inserita. Usa i filtri nella parte superiore del grafico per modificare i domini mostrati o inserire degli specifici URL.

Le opzioni nell’angolo in alto a destra ti permetteranno di scegliere tra i dati desktop o mobile, nonché di modificare l’intervallo (da settimanale a giornaliero) per individuare ancora più precisamente i cambiamenti recenti.

Confronto SERP

In questa sezione potrai confrontare le pagine dei risultati di ricerca di due date differenti. Di default il Toolbox mostrerà la data attuale e quella di circa quattro settimane prima, ma potrai usare i filtri nella parte superiore della pagina per modificare il periodo temporale in base alle tue necessità. I cambiamenti verranno evidenziati attraverso delle frecce, che saranno verdi se il dominio si posiziona meglio rispetto alla data precedente, o rosse nel caso contrario. Se invece non è avvenuta nessuna variazione, la freccia rimarrà grigia.