Quando i contenuti fanno la differenza: edilizia365.it

· 19. Febbraio 2019 · 0 Commenti
Elisa Paesante
Elisa Paesante
Elisa studied Languages and International Communication at the University of Turin, focusing on German studies and Marketing. In SISTRIX she is Country and Marketing Manager for the Italian market.

In questo articolo abbiamo deciso di lasciare momentaneamente da parte i grandi giganti di internet per focalizzarci su un sito più piccolo, ma non per questo meno interessante, che ha saputo creare contenuti di qualità e puntare sempre più in alto.

Una piattaforma promettente

Non è difficile capire di cosa si occupi il sito edilizia365.it: nato nel 2016, il sito fa parte di homedeal.it (che a sua volta appartiene all’azienda di e-commerce olandese Skydreams) e si specializza nella ricerca di imprese edili in base ai bisogni dell’utente, previa richiesta di preventivo.

La sua visibilità è di 8 punti, quindi non estremamente alta se confrontata con quella dei nostri siti Top-100 (per fare un confronto, il sito più “basso” tra quelli maggiormente visibili in Italia possiede 80 punti). Tuttavia, per essere un dominio relativamente piccolo, mostra delle ottime prestazioni, come vediamo dal grafico dell’Indice di Visibilità precedente.

La crescita è stata infatti costante e ha portato il sito a posizionarsi per 3.796 keyword nelle prime 10 pagine di google.it: ben 2.682 di esse (cioè più di due terzi) appaiono tra i primi 10 risultati.

Ancora più impressionante è la quantità di URL di Ranking: quasi il 90% degli URL di questo sito si posiziona nella prima pagina dei risultati di Google, come vediamo dal grafico.

Quantità di URL che appaiono nelle prime 100 (Top-100) e 10 (Top-10) posizioni su Google

Ranking che puntano al podio

Dopo la premessa precedente, non è una sorpresa che anche la distribuzione dei Ranking del dominio risulti davvero interessante: dai grafici sottostanti possiamo notare come le keyword posizionate in prima pagina siano in costante aumento e superino ampiamente quelle delle pagine seguenti.

Quantità di keyword nelle prime tre pagine di Google e la loro evoluzione nel tempo
Le keyword posizionate in pagina 1 superano di gran lunga quelle delle altre pagine

Tra queste troviamo numerose keyword molto competitive, come “parquet”, “impresa edile” o “ristrutturazione bagno”.

Il sito si posiziona in prima pagina per keyword con forte concorrenza e volume di ricerca

Soddisfare l’intento di ricerca

Il sito è suddiviso in directory che si distinguono in base al tipo di contenuti che offrono. Questo tipo di categorizzazione dei contenuti si rispecchia anche negli URL e negli Snippet, che puntano a rispondere alle domande concrete degli utenti.

Esempi di Snippet di edilizia365.it

Come già trattato in un altro articolo del nostro blog, l’orientamento all’utente è fondamentale per emergere in un settore fortemente competitivo, che punta sempre di più al commercio online.

Un utente che cerchi, ad esempio, la keyword “ristrutturare bagno” potrebbe non avere un’idea precisa di quello che vuole ottenere. Gli scopi potrebbero essere fondamentalmente tre:

  • cercare delle idee e delle ispirazioni, come decorazioni o tipo di piastrelle (quindi immagini o video);
  • ricevere dei consigli, ad esempio sull’esecuzione dei lavori o sulle tempistiche;
  • sapere i costi.

Tutte queste informazioni emergono dalla pagina dei risultati di Google, come vediamo dall’immagine seguente (ristretta ai primi sette risultati).

Cosa offrono i risultati di ricerca per la query “ristrutturare bagno”?

Il sito edilizia365.it è l’unico che riunisce tutti i tre scopi che abbiamo riassunto in precedenza, creando un contenuto olistico che offre un valore aggiunto all’utente.

Il titolo è inoltre invitante, perché risponde a tutte le domande potenziali di chi si sta approcciando a questo tipo di lavoro (“Costi, tempistiche e idee per il tuo bagno”). Lo Snippet di Leroy Merlin, ad esempio, non risulta altrettanto chiaro (“Ristrutturazione completa del bagno con Bagno Facile”), a meno che non si legga il testo sottostante.

I Featured Snippet

La prova che edilizia365.it stia creando i contenuti giusti ce la dà anche Google, infatti il sito appare sotto forma Featured Snippet nelle pagine dei risultati di ricerca per ben 116 keyword.

Alcuni Featured Snippet di edilizia365.it

Si tratta di Snippet di testo che rispondono alle domande degli utenti relative a “prezzi” o “costi“. Una strategia interessante e fruttuosa soprattutto su Smartphone, dove i Featured Snippet coprono l’intero schermo del dispositivo: la probabilità che l’utente scelga di scorrere verso il basso e cliccare un altro sito è infatti molto bassa.

Per alcune query su mobile il Featured Snippet occupa l’intero schermo dello Smartphone, “rubando” spazio ai risultati organici

Da non dimenticare, infine, è il focus del sito anche sul posizionamento delle immagini, che risulta ormai di grande importanza per la ricerca su Google, in quanto porta:

“(…) una migliore esperienza per l’utente, tempi di caricamento più veloci e nuove opportunità di Ranking all’interno delle pagine dei risultati sia tradizionali, sia relative alle immagini.”

Search Engine Journal
Le immagini del sito che si posizionano su Google sono aumentate nel tempo

Conclusione

La SEO di successo non riguarda solo i grandi siti che siamo abituati a sentir nominare nelle pubblicità, bensì anche quelli che, nel loro piccolo, lavorano ogni giorno per soddisfare al meglio i bisogni degli utenti.

Il sito edilizia365.it ha saputo creare degli Snippet che attirano l’interesse degli utenti, perché rispondono a domande concrete, e poi li trattengono sul sito grazie a contenuti ben curati dal punto di vista informativo e tecnico: testi brevi e chiari, tabelle riassuntive, e altri elementi che aiutano nella navigazione, come immagini, rating e link interni. Questo significa offrire del valore aggiunto agli utenti.

Infine, il fatto che numerose pagine del sito si posizionino come Featured Snippet permette a quest’ultimo di avere la precedenza su tutti gli altri risultati organici, e quindi di aumentare la percentuale di click e il traffico da Google.

Articoli correlati

Lo User Intent è la chiave del successo nella SEO
Aggiornamenti di Google di forte impatto, modifiche continue al layout delle pagine dei risultati e numerose nuove funzioni...
Johannes Beus
19. Febbraio 2019
La User Experience è un fattore di Ranking?
I massicci Update di Google degli ultimi tempi hanno dato da pensare a molti SEO: il successo su Google non deriva più da...
Johannes Beus
19. Febbraio 2019
Google confonde le SERP?
Cosa c’entra il sito di tecnocasagroup.it con la keyword “chat incontri piccanti”? Ce lo siamo chiesti...
Elisa Paesante
19. Febbraio 2019

Commenti

I commenti saranno disattivati 30 giorni dopo la pubblicazione di questo post.