Come trovare i giusti influencer: dalla keyword alla community

Come trovo gli influencer giusti? La risposta è in questo tutorial: con il motore di ricerca per influencer di SISTRIX potrai scoprire esattamente gli influencer che fanno al caso tuo, grazie ad una banca dati di milioni di contatti potenziali.

L’Influencer Marketing, anche chiamato Marketing Multiplier, è ormai divenuto un canale dell’Online Marketing. Ma, quando si pianifica una campagna basata sugli influencer, sorge sempre la domanda: come trovo gli influencer adatti alle mie esigenze?

Per spiegare questo tutorial ci baseremo su un esempio fittizio: ipotizziamo di essere produttori di cibo per cani, anzi, di cibo apposta per bassotti. Il nostro è infatti un alimento specificamente pensato per evidenziare l’aggraziata bellezza di questi animali, nonché rafforzare la loro corporatura e renderne il pelo lucente.

Trovare i primi influencer

Per far conoscere al pubblico il nostro mangime speciale vogliamo dare il via ad una campagna influencer. Tuffiamoci quindi nel Toolbox e usiamo la Ricerca Influencer di SISTRIX per trovare gli influencer che potrebbero fare al caso nostro. Il primo passo è inserire una keyword principale (in questo caso il termine inglese per bassotto “dachshund”) nella ricerca keyword.

La Ricerca Influencer di SISTRIX monitora regolarmente i valori di più di 90 milioni di account d’influencer all’interno dei tre network più importanti: Instagram, Tiktok e Youtube.

Non appena un account supera i 10.000 follower (o iscritti, per Youtube), lo importiamo nella ricerca e ne rendiamo disponibili i dati storici e attuali. Tutti i dati degli account vengono aggiornati almeno una volta a settimana (per quelli molto grandi addirittura giornalmente).

Ampliare la scelta

La nostra ricerca per “dachshund” ha riportato 1.124 account potenzialmente interessanti. Non male, ma ci piacerebbe rendere lo spettro di account ulteriormente maggiore, soprattutto nella prima fase della ricerca. In seguito potremo ancora filtrare i risultati e ridurne il numero.

Per trovare più account, clicca su “Suggerisci keyword“: questa funzione analizza gli account già trovati e suggerisce keyword aggiuntive correlate. Nel nostro esempio abbiamo selezionato altre quattro keyword.

Ora abbiamo 10.000 account di potenziali influencer nella nostra ricerca. L’obiettivo finora era stato quello di scoprire il maggior numero possibile di account interessanti per l’argomento; il passo successivo è di rimuovere quelli irrilevanti.

I filtri per scoprire gli influencer più rilevanti

Ora utilizzeremo i numerosi filtri disponibili per escludere dalla ricerca i risultati non rilevanti: hai infatti a disposizione moltissimi filtri e dati da combinare per raggiungere i risultati che preferisci. Per il nostro esempio useremo quelli seguenti:

  • Follower: da 10.000 a 500.000. Per il nostro cibo per cani non stiamo cercando meta-influencer con milioni di follower o account troppo piccoli con un’audience limitata. Un numero di follower tra i 10.000 e i 500.000 è l’ideale.
  • Engagement: l’engagement rate misura quanti follower dell’account interagiscono con i post. Il nostro obiettivo sono influencer con un engagement solido, tra l’1% e il 25%: valori maggiori indicano delle anomalie, ma è comunque preferibile non scendere al di sotto dell’1%.
  • Limita risultati: questo è un filtro speciale! Stiamo cercando dei veri amanti dei bassotti, non influencer qualunque. Con il filtro “Limita risultati” potrai selezionare gli account dalla lista in base al numero di volte per cui hanno usato la keyword.

A questo punto potresti avere ancora troppi risultati (nel nostro caso sono rimasti 1.745 candidati), per cui potresti procedere ottimizzando la keyword target. Forse “puppy” e “dogsofinstagram” sono termini troppo generici per i nostri requisiti: rimuovendoli otteniamo 116 account utili su tutti i network. Piccolo consiglio: ricorda che su Youtube spesso le keyword sono scritte con degli spazi, al contrario degli hashtag di Instagram e TikTok.

I filtri rimanenti non verranno usati in questo tutorial: il sesso degli influencer non è importante per noi, così come l’eta e la lingua usata nell’account. Alla fin fine, il nostro desiderio è di conquistare il mondo con il nostro mangime premium per bassotti!

Profili degli influencer: i dettagli importanti

Anche se i primi step della nostra ricerca sono stati compiuti con un paio di click, l’intera strategia necessita di una certa quantità di lavoro. È ora di rivolgersi agli account filtrati, valutarli e decidere se vale la pena contattare gli influencer per promuovere il nostro prodotto.

Nella tabella dei risultati puoi vedere un’anteprima delle metriche più importanti per valutare l’influencer. Per approfondire dovresti guardare però anche il suo profilo: clicca quindi sul nome corrispondente.

Nel profilo dell’influencer puoi vedere altre metriche chiave dell’account, in aggiunta a quelle già conosciute. Avrai infatti una panoramica dei suoi post più rilevanti e potrai vedere l’aumento dei follower negli ultimi mesi.

Per entrare ancora più nel dettaglio nella composizione dei follower dei singoli influencer puoi utilizzare il filtro “Analisi audience“, dove valutiamo una parte statisticamente rilevante dei follower per analizzarne il comportamento e tante altre caratteristiche.

Collezioni: gestisci i tuoi influencer

Una volta deciso quali influencer potresti contattare, aggiungili ad una collezione. Gli esperti di SISTRIX conosceranno le collezioni da un’altra parte del Toolbox: le liste. Nella Ricerca Influencer le abbiamo ottimizzate per renderle più adatte alla gestione degli influencer.