SISTRIX is also available in English!

Monitorare i concorrenti con le Dashboard

È sempre meglio tenere d’occhio la visibilità della concorrenza quando si sta effettuando un monitoraggio del mercato. Grazie al modulo SEO e alle Dashboard di SISTRIX possiederai tutti gli strumenti necessari a portata di mano. In questo tutorial imparerai come evitare brutte sorprese, rendendo trasparenti i cambiamenti di visibilità dei tuoi concorrenti.

Quali valori dovrebbero essere inseriti in una Dashboard?

  • La visibilità del dominio
  • La visibilità di directory importanti
  • La visibilità degli host
  • Le interazioni sociali con i nuovi URL

Attraverso un’analisi della concorrenza hai potuto individuare i tuoi concorrenti diretti: ora, a seconda della dimensione del progetto, non ti resta che creare una Dashboard dove inserirli tutti.

Questo tutorial ti mostrerà come dovrebbe apparire una Dashboard per un concorrente, ma tu potrai ovviamente impostarne una anche per il tuo sito, in modo da mantenere monitorati anche i tuoi posizionamenti.

È importante tenere a mente che le Dashboard non sono state pensate per mostrare le cause di miglioramenti o declini, bensì per indicarti eventuali cambiamenti e dove.

Esempio di Dashboard

Supponiamo che il tuo concorrente sia giallozafferano.it, e che tu sia responsabile per salepepe.it. Il tuo obiettivo non è solo venire a conoscenza di tutti i cambiamenti di Ranking del tuo concorrente, ma anche dell’eventuale inserimento di nuove pagine nel suo sito, e di quanto queste ultime stiano fruttando nelle pagine di Google.

Creiamo quindi una Dashboard basandoci su questi punti.

Prima di tutto, aggiungiamo l’Indice di Visibilità generale dell’intero dominio giallozafferano.it, includendo anche gli Host e le Directory in una tabella all’interno della nostra nuova Dashboard. Per far ciò, creiamone una.

Comincia digitando il dominio che t’interessa nella barra di ricerca di SISTRIX: ti troverai nella sua pagina di panoramica. Ora rivolgiti ad uno dei box (in questo caso a noi interessa il grafico dell’Indice di Visibilità), e clicca sull’icona dell’ingranaggio. Si aprirà un menù in cui potrai selezionare “Aggiungi a Dashboard”: la tua prima Dashboard è stata creata, e la troverai nella sezione dedicata.

Monitorare i sottodomini

Ora che abbiamo imparato come creare una Dashboard, il secondo passo consiste nel verificare se il tuo concorrente stia usando multipli sottodomini, e questo puoi farlo semplicemente cliccando sulla voce “Sottodomini” nel modulo SEO.

Puoi velocemente riconoscere gli Host più influenti di un dominio

Nel grafico sono già indicati i tre sottodomini più visibili del sito.

Nel caso uno dei sottodomini che t’interessa analizzare non fosse mostrato nel grafico, puoi cliccare sulla voce “Confronta grafico”, a cui puoi accedere sempre dall’icona dell’ingranaggio posta in alto a destra del grafico. Si aprirà un campo testuale a destra dello schermo dove potrai modificare i domini confrontati.

In questo modo potrai comparare la visibilità di multipli Host di un dominio

Una volta inseriti i domini che t’interessano, potrai finalmente aggiungere anche questa tabella alla Dashboard precedente, ripetendo il processo che abbiamo visto nel paragrafo di prima.

Monitorare le Directory

Passiamo ora alle Directory. Il tuo obiettivo è di monitorare la visibilità delle Directory più importanti di giallozafferano.it, senza però perdere di vista il dominio principale. Anche questo è un compito che la Dashboard può svolgere perfettamente.

Per farlo, apri la sezione “Directory” nel menù a sinistra dello schermo, e inserisci anche questo grafico nella Dashboard creata.

Eventualmente potrai analizzare singolarmente ogni Directory del dominio ed inserirne lo specifico Indice di Visibilità in una Dashboard.

I vantaggi delle Dashboard

Esempio di dashboard

La Dashboard appena creata si può rivelare molto utile. Prima di tutto, permette di risparmiare tempo e offre una panoramica veloce di come stiano andando le Directory e i sottodomini, informando anche di eventuali cambiamenti nei vari livelli.

Al contrario delle Dashboard interamente numeriche, le tabelle permettono di rilevare i cambiamenti ancora più velocemente.

Dashboard ancora più dettagliate

Vuoi approfondire ulteriormente la tua Dashboard? Nessun problema. Aprendo la Dashboard di giallozafferano.it, noterai che le singole Directory sono selezionabili.

Cliccando sopra ogni Directory (oppure digitandola nella barra di ricerca) potrai aprirne la pagina di panoramica specifica.

Clicca su una directory per analizzarla

Aprendo la sezione “Directory” avrai la possibilità di vedere le sottodirectory del dominio, come nel caso seguente.

Analisi delle sottodirectory

Oltre all’aggiunta di questi livelli di Directory più profondi alla Dashboard, ricorda che la sezione specifica delle sottodirectory ti permette anche di avere una normale panoramica, così che tu possa rilevare facilmente eventuali cambiamenti.

Cliccando, ad esempio, su “Keyword” potrai analizzare le keyword per cui questa singola sottodirectory si posiziona.

Versione minimalista

Preferisci delle caselle con valori percentuali al posto di intere tabelle? In questo caso, ti basta aggiungere solo la prima finestra del modulo SEO alla tua Dashboard.

Otterrai un look molto minimalista, ma anche molto intuitivo. Nota però che, in questo caso, non potrai vedere lo sviluppo storico dei dati.

Dashboard minimalista

Le interazioni sociali come segnale di allarme anticipato

Solo perché un’informazione è condivisa spesso sui social media non significa che la pagina a cui si riferisce sia particolarmente importante per Google. Monitorare gli URL condivisi dai tuoi concorrenti ti permette di venire immediatamente a conoscenza dei nuovi contenuti da loro pubblicati, prima che questi diventino davvero rilevanti per Google.

Per scoprire i nuovi URL di un concorrente, quello che devi fare è semplicemente valutare il dominio su SISTRIX. Digita il dominio nella barra di ricerca e clicca sulla voce “Nuovi URL” nel modulo Social: comparirà una tabella contenente gli ultimi URL che sono stati correntemente condivisi sui social media.

Qui potrai individuare facilmente i nuovi URL di un dominio, grazie alle interazioni sociali

Anche questa tabella può essere aggiunta ad una Dashboard per essere tenuta regolarmente sotto controllo.

Per riassumere

Questo modo di usare le Dashboard ti permette di ottenere una buona panoramica dei movimenti più importanti dei tuoi concorrenti: devi solo accertarti di monitorare le metriche giuste e scegliere lo stile che ti risulta più intuitivo per la lettura dei dati.

Le Dashboard sono ottime per monitorare le mosse dei concorrenti, come nel caso seguente.

Confronto tra lavazza.it e illy.com

Illy.com era inizialmente più visibile del suo concorrente lavazza.it. Nel 2015, però, la visibilità dei due domini è arrivata allo stesso livello, e Illy non ha saputo reagire. Mentre Lavazza ha attuato una strategia SEO di successo, guadagnando sempre più posizionamenti, Illy ha imboccato un trend in discesa.

Illy avrebbe avuto almeno quattro mesi di tempo per pensare ad una strategia nuova in modo da sorpassare il concorrente, in quanto la visibilità di Lavazza era, ad un certo punto, rimasta stabile.

Puoi prevenire queste “sorprese” utilizzando la funzione Dashboard del Toolbox SISTRIX, tenendo sempre sotto controllo il tuo settore e i tuoi concorrenti.

08.04.2021