Come leggere la distribuzione del Ranking nel modo adeguato

de_DEen_USes_ESfr_FR

Il Toolbox SISTRIX offre delle funzioni molto utili per valutare la distribuzione di Ranking: in questo tutorial ti mostreremo come utilizzarla al meglio per la tua analisi.

La funzione “Distribuzione del Ranking” si trova all’interno del modulo SEO. Appena il dominio sarà stato inserito nella barra di ricerca, verranno mostrati i diversi moduli nel menù posto a sinistra dello schermo. All’interno di esso, clicchiamo su “SEO > Distribuzione del Ranking” e prendiamo ad esempio il dominio sistrix.it.

Per avere una panoramica del contenuto, spiegheremo il procedimento passo per passo.

La distribuzione di Ranking nei Top-100

Il primo diagramma mostra tutte le frasi di ricerca rientranti nei primi 100 risultati di Google, cioè nelle 10 pagine di ricerca. Come impostazione predefinita sarà mostrata la percentuale della distribuzione del Ranking riguardante i dati da Desktop.

Spiegazione: la posizione dei Ranking nella prima pagina o nelle seguenti dipende dalla quantità totale di posizionamenti del dominio, trovata dal Toolbox SISTRIX. Se il dominio possiede 200 posizionamenti all’interno dei primi 100 risultati, 10 dei quali sono in pagina 1, il Ranking che mostreremo sarà del 5% per la prima pagina.

Questo significa che non è possibile capire l’andamento positivo o negativo di un dominio semplicemente osservando la distribuzione del Ranking. La barra della prima pagina (o di qualsiasi altra) può infatti salire o scendere arbitrariamente nel momento in cui la quantità totale dei Ranking cambia.

Prendendo sempre in considerazione l’esempio della spiegazione precedente, la situazione sarebbe la seguente:

Esempio: la pagina mantiene i 10 posizionamenti nella prima pagina, ma perde 100 posizionamenti in totale nelle prime 100 su Google. Il precedente Ranking del 5% sulla prima pagina si trasforma ora in 10%, e il diagramma avrà un aspetto molto migliore, nonostante la perdita significante nelle query di ricerca.

I valori percentuali sono, ovviamente, molto importanti per l’analisi. Prendiamo ad esempio il dominio wikipedia.org per vedere quanto può essere estremamente forte il Ranking di un dominio su Google.

Più della metà dei Ranking è posizionata nella prima pagina dei risultati di ricerca, risultato molto difficile da trovare in altri domini.

Ma anche gli esempi negativi possono essere impressionanti. Nello screenshot seguente mostreremo un sito web, che chiaramente è stato penalizzato da Google, e la sua distribuzione del Ranking. Non sono infatti presenti posizionamenti nelle prime quattro pagine dei risultati di ricerca.

Al di sotto del diagramma, il cursore orizzontale permette di visualizzare i valori delle settimane precedenti. Questo però può essere visto in modo più chiaro dal diagramma sottostante.

Valutare lo sviluppo storico della distribuzione

Rimaniamo su quest’ultimo esempio: osservando lo sviluppo storico del diagramma (immagine sottostante), la distribuzione appare molto altalenante. Fino al maggio 2017, però, la pagina era riuscita a mantenere keyword nelle prime tre pagine di risultato, poi improvvisamente la situazione è cambiata.

Nel periodo tra la fine di agosto 2017 e la metà di dicembre 2017, le tre prime pagine (linee rossa, blu e verde) scompaiono del tutto, mentre, al contrario, aumentano le pagine 4, 5 e 6 (linee gialla, arancione e marrone).

Una tale analisi diventa ben chiara grazie a questo diagramma, l’utente può selezionare facilmente le pagine da mostrare, cliccando semplicemente le caselle corrispondenti.

Utilizzare valori assoluti per le valutazioni

Si potrebbe però ancora non essere convinti del fatto che quest’ultimo esempio sia effettivamente una penalità di Google, guardando semplicemente questo grafico. Per questo motivo, è sempre una buona idea considerare anche i valori assoluti, selezionando la voce corrispondente sopra al grafico a barre.

Il risultato

Il grafico sembrerebbe confermare la tesi precedente, in quanto è chiaro che il periodo preso in considerazione ha visto una caduta delle prime tre pagine e una salita delle tre successive. È però sempre importante dare uno sguardo a entrambi i valori, in quanto i grafici potrebbero invece rivelare delle informazioni differenti.

 

Un piccolo esempio di pratica

Il dominio tarife.at sembrerebbe andare alla grande, secondo il suo Indice di Visibilità. Se però osserviamo i valori percentuali della distribuzione di Ranking, non vediamo alcun miglioramento particolare, anche se si nota una tendenza generalmente positiva per le pagine 1,2 e 3.

Nel novembre 2002 (all’inizio del grafico), è visibile un forte peggioramento del Ranking della prima pagina (linea rossa). La tendenza corrente non si è ancora completamente ripresa.

Guardiamo ora i valori assoluti, per un confronto.

Il dominio possiede 107 Ranking nella prima pagina nel novembre 2012, e correntemente sono presenti 263 Ranking nella prima pagina. Tra i valori percentuali e i valori assoluti c’è quindi una grande differenza.

Visualizzare la causa

È sempre utile dare un’occhiata al numero di keyword in miglioramento. Seleziona quindi la voce “SEO > Panoramica” nel menù a sinistra dello schermo, così da vedere la quantità attuale di keyword del dominio nelle 100 migliori posizioni. Per tarife.at compare il seguente grafico:

Questo grafico è impostato sullo stesso periodo di tempo di quello precedente, e mostra che il numero delle keyword nei Ranking Top-100 sta leggermente diminuendo, mentre i Ranking Top-10 continuano ad aumentare. Questo significa che i Ranking delle pagine dalla 2 alla 10 si stanno spostando verso la prima pagina e che, in più, le keyword che escono dai risultati di ricerca sono sostituite da nuove. Si tratta di un processo normale per le pagine web.

Verso fine maggio/ inizio giugno, si è assistito ad un aumento esponenziale nella quantità di keyword all’interno dei risultati Top-100, cioè nell’esatto momento in cui i valori percentuali mostravano una caduta. Ora sappiamo che la causa riguarda un “salto” nelle keyword Top-100, che ha quindi diminuito la quantità di keyword Top-10.

Conclusione

Se stai valutando quanto siano positivi i Ranking delle keyword di un determinato dominio, ti consigliamo di controllare sempre la distribuzione del Ranking per i valori sia percentuali, sia assoluti. Evita quindi di saltare a conclusioni affrettate guardando solo un grafico, mantenendo invece una visione d’insieme su tutti i cambiamenti di Ranking delle keyword.