Report in PDF: configurazione e modifica

È importante ricevere regolarmente dei resoconti dei siti web che stai sviluppando. Grazie al Toolbox SISTRIX puoi creare e inviare Report personalizzati a te stesso, ai tuoi clienti o a terzi (per esempio, a programmatori). In questo tutorial ti sarà mostrato come crearli e modificarli, in modo che tu possa aggiungervi qualsiasi dato tu abbia a disposizione.

Creare un nuovo Report

Passo 1: query di dominio

Per aggiungere elementi dal Toolbox SISTRIX a un Report, dovrai prima analizzare un dominio. A tal fine, inserisci il dominio all’interno della barra di ricerca. Per questo tutorial, useremo come esempio lastampa.it.

Dominio lastampa.it nella barra di ricerca del Toolbox

Nello stesso Report potrai anche aggiungere informazioni provenienti da più domini: continua a leggere questo tutorial per sapere come.

Passo 2: riunire elementi per il Report

Dopo aver analizzato un dominio, ti verrà mostrata la panoramica normale dei dati che vedi ogni giorno durante l’utilizzo del Toolbox SISTRIX.

Clicca sull’ingranaggio nell’angolo in alto a destra di ogni rispettiva finestra per visualizzarne le opzioni. Questo menù è disponibile per ogni finestra all’interno del Toolbox.

Opzione: Aggiungi a report

Seleziona “Aggiungi a Report” per poter selezionare un Report nel caso tu ne abbia già creato uno. Per questo tutorial, clicca su “– CREA NUOVO REPORT –” per impostarne uno nuovo, e poi sul bottone verde per salvare.

Creazione proprio report

Ora, all’interno del nuovo Report, abbiamo aggiunto una finestra che mostra l’Indice di Visibilità come valore numerico.

Puoi già visualizzare il rapporto cliccando su “Report” nella barra di navigazione orizzontale del Toolbox. Lì troverai anche tutti gli altri resoconti.

Sezione Report nel Toolbox

Al momento, il Report per lastampa.it appare come segue:

Il mio Report per lastampa.it

Quando crei un Report, verrà rinominato automaticamente “Il Mio Report“. Puoi cambiargli nome facilmente cliccando sul simbolo della matita, in alto a destra, e rinominandolo dalla finestra pop-up che apparirà. Consigliamo di dare sempre dei nomi significativi, tali da poterne tenere facilmente traccia quando, in futuro, il loro numero aumenterà.

In alternativa, puoi anche rinominare il Report cliccando direttamente sul titolo, dove comparirà il simbolo di una matita di colore grigio.

Impostazioni Report

Ora puoi aggiungere al tuo Report tutte le informazioni del dominio che vuoi. Durante questo processo, non devi preoccuparti di nessuna logica né di un ordine di raggruppamento. Tutte le schede che aggiungerai all’interno del Report potranno essere facilmente raggruppate e ordinate in seguito, oppure rimosse con un solo click del mouse.

Creare Report personalizzati

All’interno del tuo Report troverai ora tutti gli elementi che hai aggiunto navigando nel Toolbox. La collocazione iniziale sembrerà disorganizzata, ma ora ti sarà possibile ordinare i dati con la massima libertà all’interno delle pagine virtuali. Clicca e tieni premuto il mouse per riposizionare le finestre e usare le frecce direzionali nell’angolo in alto a sinistra delle schede per muoverle su e giù. In questo modo, potrai riordinare ciascun Report in modo diverso, a seconda dei tuoi desideri o di quelli dei tuoi clienti.

Report personale creato e modificato

Sul lato sinistro del Report è presente una barra di funzioni sempre visibile, che presenta tutte le opzioni aggiuntive. Per esempio, potrai unire dei campi di testo nel tuo Report, o inserire delle interruzioni di pagina.

I campi di testo ti permetteranno di usare le seguenti opzioni di formattazione:

[b]Testo[/b] : il testo sarà in grassetto

[u]Testo[/u] : il testo sarà sottolineato

[i]Testo[/i] : il testo sarà in corsivo

Potrai modificare separatamente il design del tuo Report all’interno delle impostazioni del template, ad esempio cambiandone i colori o modificandone i loghi e i piè di pagina. Grazie alla possibilità di creare template separati da assegnare individualmente a ciascun Report, ti sarà possibile inviare a ogni cliente un Report altamente personalizzato che contenga un logo e uno schema di colori sempre diverso. Naturalmente, potrai anche creare Report in forma di template per le agenzie.

Nella prossima parte del tutorial, ti spiegheremo il funzionamento dei template. Ora, però, ti chiediamo di dare un’occhiata al link seguente che ti indirizzerà ad un esempio di Report per un dominio che abbiamo analizzato. Lì potrai vedere, tra le altre cose, campi di testo che riempiono metà o addirittura tutta la larghezza della pagina, campi che sono allineati a sinistra e altri che sono giustificati da ambo i lati.

Template del Report senza un design personalizzato

Creare modelli di design personalizzati

Nella barra del menù principale posta in alto a destra, clicca su “Report” e poi su “Panoramica”:

In alternativa, puoi andare direttamente a https://it.sistrix.com/report/styles.

Qui vedrai una panoramica di tutti i modelli di design disponibili. Su questa pagina puoi scegliere quale design utilizzare e modificare nel passaggio successivo. In alternativa, puoi creare un nuovo modello di design.

Pagina di panoramica dei report

Sia che tu apra un modello esistente o ne crei uno nuovo, vedrai un lungo elenco di campi modificabili. Dal colore del font di finestre e tabelle, ai colori di sfondo e alle sfumature – hai completa libertà di movimento. Ogni design può essere modificato in moltissimi modi diversi permettendoti di creare un Report con il tuo personale corporate design.

Se ti piacciono le impostazioni predefinite, non dovrai per forza modificare ogni campo: potrai infatti partire dal template di SISTRIX, predefinito e visivamente piacevole.

Ogni cambiamento ti verrà mostrato in tempo reale direttamente all’interno del modello, cosa che ti aiuterà a decidere, prima di procedere al salvataggio, se la scelta dei colori e delle impostazioni è proprio quella che desideri.

Personalizzazione modello report

Infine, a ogni Report potrai aggiungere un logo personale e un testo a piè di pagina completamente personalizzato. Ti basterà sostituire il logo di SISTRIX con uno tuo personale. Il logo può essere salvato in tutti i formati comuni, come JPG, GIF o PNG.

All’interno dei piè di pagina potrai modificare tre campi o utilizzare le impostazioni predefinite.

Inserimento logo nel report

Significato degli attributi
##DATE## – Data attuale del resoconto
##PAGENUM## – Numero di pagina corrente
##NUMPAGES## – Numero totale delle pagine all’interno del resoconto
##USER## – Indirizzo email dell’account

Naturalmente, avrai anche modo di aggiungere le tue informazioni personali, come nome e cognome all’attributo della mail per una maggiore trasparenza.

Il risultato sarà davvero interessante. Allo scopo di questo tutorial, è stato creato un Report per yelp.de completamente personalizzato che si adatta allo schema di colori del dominio. Il Report (in tedesco) è accessibile al link seguente.

Esempio di Report modificato

Perché utilizzare i Report

Attraverso le impostazioni, potrai decidere se inviare ciascun Report a uno o più destinatari, per mostrare i tuoi progetti personali, oppure semplicemente a te stesso, così da una panoramica dei dati più importanti a cadenza giornaliera, settimanale o mensile. L’invio dei Report può essere ovviamente interrotto quando desideri.

Nelle attività di agenzia, i Report aiutano a tenere aggiornati i clienti. Nella fase di acquisizione, un Report può diventare uno strumento potente durante il contatto con un potenziale cliente.

Riunire tutte le informazioni importanti in un unico Report ti farà anche risparmiare tempo, perché non dovrai, ogni volta, ricercarle nel Toolbox SISTRIX per poterle visionare.

Dato che i Report non sono limitati ad un solo dominio, potrai anche creare un documento valido per più pagine web, ad esempio contenente l’Indice di Visibilità di tutti quei domini che ritieni importanti, così da controllare subito se uno di essi evidenzia cambiamenti degni di nota.

Conclusione

Il Toolbox SISTRIX contiene delle funzioni interessanti per la modifica dei Report. La piena libertà di movimento degli elementi all’interno del documento è molto pratica e, in quanto utente, ti offre infinite possibilità. Potrai anche inserire descrizioni personalizzate usando i campi di testo completamente modificabili, decidendo liberamente la frequenza d’invio del documento.