Google termina l’URL Parameter Tool

Google ha dichiarato che l’URL Parameter Tool cesserà di essere attivo a partire dal mese prossimo. Questo componente dell’ex Google Webmaster Tools permetteva d’indicare a Google quali parametri URL della propria pagina sarebbero dovuti essere ignorati durante il crawling.

Siccome Google è ormai diventato molto più bravo a riconoscere autonomamente i parametri URL “importanti” e che solo circa l’1% dei suggerimenti depositati risultavano effettivamente utili per il crawler, questa funzionalità verrà interrotta tra circa un mese, il 26/04/2022.

Come spesso accade, Google ha sicuramente ragione dal suo punto di vista: per un motore di ricerca, il riconoscimento dei parametri funziona abbastanza bene in (quasi) tutti i casi. Un webmaster che vede però la sua (piccola) realtà ed è limitato nelle modifiche a causa di CMS o sistemi di e-commerce fissi o vecchi, non puó che vedere le cose in modo molto diverso.

In sostituzione, Google consiglia di utilizzare robots.txt (che permette anche il blocco dei parametri) o Hreflang per contrassegnare correttamente le variazioni linguistiche.

Articoli correlati
Commenti
Effettua il login per inserire un commento