Core Update light? Un aggiornamento di Google senza conferma ufficiale

Negli ultimi anni Google si è sempre preoccupato di annunciare i suoi Core Update: ultimamente stiamo assistendo a dei movimenti nelle SERP che ricordano una sorta di aggiornamento dell’algoritmo centrale, ma da Google non è arrivata alcuna conferma. Vediamo di cosa si tratta.

Fino ad ora potevamo fidarci del fatto che i maggiori Core Update di Google venissero annunciati via Twitter, dove era di solito anche confermato se l’aggiornamento avesse interessato tutti i research center globali. Questo è stato il caso, ad esempio, dell’ultimo Core Update di dicembre 2020.

Negli ultimi giorni stiamo assistendo a dei movimenti nei risultati di ricerca di Google che ricordano un Core Update, ma da Google non è arrivato nessun annuncio, né conferma ufficiale.

Il nostro Google Update Radar sta chiaramente mostrando degli scossoni: il nostro tool gratuito monitora infatti ogni giorno i cambiamenti di ranking di circa un milione di keyword. Vediamo la reazione degli ultimi giorni per le SERP italiane:

Google Update Radar del 17 marzo 2021 - Italia

Se un “Everflux” normale raggiunge un massimo di 3 punti, al momento il radar italiano ha raggiunto i 23 punti. Per capirci meglio: i valori di un Core Update su larga scala rientrano proprio nella soglia dei 20-30 punti.

Al momento si registrano forti differenze tra i diversi Paesi europei monitorati: la situazione in Francia (22 punti) segue dinamiche simili alle SERP italiane, seguita dalla in Spagna (16 punti), mentre il Regno Unito si ferma per ora a 13 punti e la Germania solamente a 2.

Per valutare se la visibilità del tuo dominio o di quello di un tuo concorrente è stata influenzata da quest’ultimo aggiornamento, puoi utilizzare i dati giornalieri dell’Indice di Visibilità di SISTRIX. Non hai ancora un account? Provalo gratuitamente qui.

Meno domini colpiti, ma con impatto maggiore

Dalle nostre analisi iniziali sembrerebbe che meno domini del solito stiano venendo influenzati da questo aggiornamento. Quelli interessati, però, stanno mostrando dei forti cambiamenti nella loro visibilità, come nei casi seguenti.

Indice di Visibilità di birikina.it mobile giornaliero

Vediamo sviluppi simili anche nella direzione opposta, come nel caso dall’Indice di Visibilità giornaliero di grammaticaitaliana.net.

Indice di Visibilità mobile giornaliero di grammaticaitaliana.it

Un modello già visto: Google ridistribuisce la visibilità nei settori

Come per gli ultimi Core Update, Google non avvantaggia o svantaggia i ranking di interi settori o argomenti, bensì ne ridistribuisce la visibilità:

Confronto di Indici di Visibilità - ondamusicale.it vs allmusicitalia.it

Questo esempio mostra un confronto tra l’Indice di Visibilità di ondamusicale.it e allmusicitalia.it: mentre un dominio guadagna visibilità, il concorrente la perde. Un comportamento simile lo abbiamo già osservato nell’ultimo Core Update.

Piove sul bagnato: alcuni temi o settori sono più inclini ai cambiamenti

Un’altra similarità con gli ultimi Core Update: i domini che sono stati già interessati da aggiornamenti su larga scala in passato (positivamente o negativamente) sono maggiormente inclini a reagire anche a quest’ultimo:

Indice di Visibilità di sciencecue.it

Troviamo sviluppi simili a quello dello screenshot precedente anche in altri domini che erano già stati favoriti o penalizzati dagli aggiornamenti passati.

Ipotesi: aggiornamento dei dati, senza cambiamenti all’algoritmo

Tutti gli indizi suggeriscono che si tratti di un “classico” Google Core Update. In Paesi come la Germania l’impatto è stato relativamente contenuto e risulta già in diminuzione, tant’è che sembrerebbe quasi un aggiornamento in versione “light”, concentrato su meno domini del solito.

Negli altri Paesi, come l’Italia, le SERP sono tuttora in forte movimento. Dovremo quindi attendere i prossimi giorni per poter trarre conclusioni più precise.

La nostra ipotesi è che potrebbe trattarsi di un aggiornamento dei dati base (degli utenti?), che non ha interessato l’algoritmo.

Articoli correlati
Commenti
Ecologicante   
19. Marzo 2021, 19:13

Ottima Analisi come sempre, dati alla mano e spiegazione impeccabile.

Effettua il login per inserire un commento