Google ha lanciato un Core Algorithm Update su larga scala

de_DEes_ESus
· 15. marzo 2018 · 0 Commenti
Elisa Paesante
Elisa studied Languages and International Communication at the University of Turin, focusing on German studies and Marketing. In SISTRIX she is Junior Country and Marketing Manager for the Italian market.
I cambiamenti al livello centrale dell'algoritmo di Google sono relativamente rari: Google ne fa al massimo un paio ogni anno. Le ultime settimane rientrano in questa eccezione e i risultati hanno subito una certa confusione.

Il 9 marzo avevamo già ipotizzato un possibile aggiornamento, e infatti il lunedì successivo (12 marzo) Google ha ufficialmente annunciato tramite il suo portavoce Danny Sullivan, fondatore di SearchEngineLand, che erano in corso delle modifiche sostanziali al “core algorithm”, il nucleo centrale dell’algoritmo:

In questo articolo ti presenteremo gli effetti di questo aggiornamento e ti mostreremo alcuni esempi di domini vincitori e perdenti.

Cos’è un Core Algorithm Update?

La maggior parte dei cambiamenti dei Ranking di Google sono ancora in movimento e l’impatto sembrerebbe abbastanza debole (poco più di 2 aggiornamenti al giorno): Google apporta continuamente numerose piccole modifiche, indicizzando nuovi contenuti e valutando i dati da capo. Tale processo è conosciuto come Google Everflux.

Un Core Algorithm Update sta emergendo in modo chiaro da questo Google Everflux: quando Google modifica estensivamente il nucleo del proprio algoritmo, numerosi siti web ne risentono degli effetti, e così anche l’intera professione SEO. E questo è proprio ciò che è accaduto questa settimana.

Purtroppo Google non ha comunicato gli obiettivi di tale Update, come invece aveva fatto per i filtri Panda e Penguin, ad esempio.

Come posso riconoscere i domini interessati?

La prima e più ovvia domanda che segue un tale aggiornamento è normalmente: il mio dominio ne è stato interessato? In questo caso possiamo già riconoscere una curva caratteristica all’interno dell’Indice di Visibilità dei domini influenzati dall’Update.

Una brusca variazione dell’Indice di Visibilità può essere un buon indicatore per capire se i cambiamenti sono dovuti a questo aggiornamento o da qualche altra causa. Un esempio ben chiaro è il dominio idealo.it:

I Ranking di Google per un sito web non sono scolpiti nella roccia e variano costantemente in base a tre fattori d’influenza, nonché: i concorrenti diretti del dominio, gli utenti e, ovviamente, Google. La loro combinazione determina la cosiddetta “Dinamica SEO”:

The Golden SEO Triangle

Il triangolo d’oro della SEO:

  1. Google: Google realizza aggiornamenti o modifiche dell’algoritmo (come in questo caso);
  2. Concorrenza: se il sito web di un concorrente guadagna posizioni, rimpiazza altri risultati facendo loro perdere posizioni in classifica;
  3. Utenti: il comportamento degli utenti e la percentuale di click può influenzare i Ranking;
  4. Te stesso: lavorando sulla SEO, potrai migliorare i Ranking del tuo sito web, guadagnando le posizioni di altri siti (e viceversa).

Domini vincitori e perdenti di questo aggiornamento

Mentre i filtri Panda e Penguin non hanno proclamato vincitori o perdenti (come del resto era ovvio, visto che Google voleva solo combattere due problemi concreti, cioè l’acquisto dei link e la bassa qualità dei contenuti), questo aggiornamento ha fornito un buon numero di chiari vincitori e perdenti.

Vincitori Google Update - Marzo 2018
Dominio12 marzo 201819 marzo 2018Cambio assoluto
youtube.com3.6563.832+176
tripadvisor.it9161025+109
aranzulla.it350428+78
wikipedia.org5.6045.664+60
google.it556589+33
yahoo.com194226+32
amazon.it1.7571.787+30
facebook.com1.0561.078+22
fanpage.it110131+21

La tabella seguente mostra i domini che hanno perso significativamente visibilità in valori assoluti a causa di questo aggiornamento:

Perdenti Google Update - Marzo 2018
Dominio12 marzo 201819 marzo 2018Cambio assoluto
reverso.net855720-135
ebay.it487401-86
repubblica.it824752-72
wikia.com15999-59
kijiji.it873815-58
treccani.it905851-54
corriere.it1.040990-50
paginebianche.it260212-48
softonic.com177132-45

Proprio come i domini vincitori, molti di questi ultimi avevano reagito ad un aggiornamento precedente, per cui possiamo dedurre che potrebbe trattarsi dello stesso tipo di aggiornamento che osservammo nel 2017. Inoltre, numerosi siti web interessati dall’aggiornamento presentano molto contenuto, come ad esempio negozi online e portali di notizie.

Conclusione

Nonostante siano passati giorni dall’aggiornamento, le cause esatte non sono ancora chiare. Google si è limitato a confermarlo, ma non ha fornito informazioni utili riguardo a ciò che sarebbe stato modificato. Per ora possiamo però escludere alcune cause, con sicurezza.

Prima di tutto, questo aggiornamento quasi sicuramente non è dovuto al cambiamento dell’annunciato Mobile First Index. Sono infatti presenti numerosi esempi di siti web che hanno vinto posizioni senza possedere un sito ottimizzato per dispositivi mobili.

In secondo luogo, anche i backlink non risultano essere un fattore di connessione tra domini vincitori e perdenti.

D’altra parte, però, abbiamo notato che molti domini che erano stati interessati da un aggiornamento “sconosciuto” (Unknown Update), negli ultimi mesi o anni, hanno visto una maggiore vincita o perdita di posizioni con quest’ultimo. Un chiaro esempio sono i dizionari.

La spiegazione più probabile secondo Johannes (cioè SISTRIX) è che Google abbia lanciato la prossima iterazione o tappa del suo algoritmo d’intelligenza artificiale. Come risultato, a prima vista, non esistono chiare connessioni a delle possibili cause individuali.

Articoli correlati

10 anni di Indice di Visibilità

Il cuore del Toolbox SISTRIX compie 10 anni! Dieci anni fa, il 25 febbraio 2008, SISTRIX ha inventato l’Indice di Visibilità, cominciando ad offrire precisi dati di visibilità, non solo in Germania, ma anche in numerosi altri Paesi, tra cui l’Italia.

Timo Schwarze
15. marzo 2018
Dati di Ranking da Google Search Console: utilità e limiti

Come già preannunciato, Google ha abilitato da un paio di settimane una nuova interfaccia API per accedere ai dati di Google Search Console (ex Google Webmaster Tools). Grazie ad essa si può avere accesso automaticamente ai dati del proprio dominio, soprattutto nell’interessante campo dell’analisi di ricerca. Durante le scorse settimane […]

Johannes Beus
15. marzo 2018
Toolbox: dati Smartphone per tutti i Paesi

Da questa settimana il Toolbox SISTRIX consegna dati sui Ranking mobile di numerosi termini di ricerca. Siamo il primo strumento SEO che offre non solo i Ranking e l’Indice di Visibilità relativi ai Desktop (PC), ma anche quelli dei dispositivi Smartphone, per tutti i Paesi disponibili nel Toolbox: Germania, Austria, […]

Johannes Beus
15. marzo 2018
   4. aprile 2018, 09:55

[…] più grande aggiornamento dell’algoritmo centrale di Google, risalente a metà marzo, ha portato un po’ di scompiglio nelle SERP, e non solo durante le […]

Scrivi un commento

I commenti saranno disattivati 30 giorni dopo la pubblicazione di questo post.