Vuoi ricevere tutte le novità SEO direttamente via mail?

Perché il numero di pagine indicizzate è così instabile?

La quantità di pagine indicizzate può variare fortemente, e questo potrebbe derivare da problemi di contenuti duplicati. In questo articolo ti spiegheremo come risolvere il problema.

L’andamento delle pagine indicizzate di zalando.it, all’interno del Toolbox SISTRIX, mostra una chiara conformazione a zig zag: tale instabilità può indicare dei problemi di contenuti duplicati all’interno del sito.

Toolbox SISTRIX: pagine indicizzate di zalando.it. Quantità instabile.

Il numero di pagine indicizzate nel Toolbox SISTRIX

Il Toolbox SISTRIX ti permetterà di conoscere in modo semplice e veloce la quantità delle pagine indicizzate di un sito. Esse vengono monitorate ogni giorno e segnate nel grafico attraverso un punto non appena viene riconosciuto un cambiamento al di fuori della media: i punti dati possono quindi susseguirsi con cadenza giornaliera, settimanale o mensile. Se lo confrontassimo con una query effettuata tramite l’operatore “site:” di Google, quest’ultima non sarebbe che una stima parziale.

Causa e possibile analisi di queste variazioni

Grandi variazioni nelle pagine indicizzate possono indicare problemi d’indicizzazione o di crawling. Questo può accadere, per esempio, a causa di contenuti duplicati, Redirect 302 usati al posto dei Redirect 301, ricerche nelle ricerche, Sessions ID, forti variazioni nei Ranking e così via.

I contenuti duplicati sono una delle ragioni più frequenti. Nei negozi online, per esempio, è possibile accedere a delle pagine di dettaglio per il prodotto (spesso indicizzate da Google), anche senza aprire le pagine di prodotto e di categoria corrispondenti.

  • https://www.negozioonline-dominio.it/categoria/paginaprodotto/paginadettaglioprodotto
  • https://www. negozioonline-dominio.it/paginadettaglioprodotto

Valutazioni dettagliate relative alle pagine indicizzate sono disponibili nel modulo Optimizer di SISTRIX e su Google Search Console (Voce del menù: “Stato d’indicizzazione”), strumenti che possono essere di grande aiuto, soprattutto se combinati.

Se desideri approfondire questo procedimento ti consigliamo anche i passaggi seguenti:

  • Usa tutti gli strumenti di analisi che hai a disposizione per vedere quali pagine secondarie hanno avuto almeno un visitatore da Google (organico) negli ultimi 30 giorni. Valuta se la quantità è effettivamente cambiata in modo drastico.
  • In alternativa, puoi controllare la cronologia delle keyword trovate per il dominio all’interno del Toolbox SISTRIX. È cambiato qualcosa? Se sì, scopri cosa e perché. Nel caso non sia cambiato nulla, fai in modo che non ci sia un motivo in futuro.
Articoli correlati