Valutazioni Onpage di singoli URL nell’Optimizer

Grazie all’Optimizer SISTRIX hai la possibilità di analizzare dei singoli URL. Se non hai ancora creato un progetto per la tua pagina, ti consigliamo di farlo prima di proseguire con questo tutorial. Potrai scegliere se creare un progetto per un intero dominio, uno specifico sottodominio (host) o una directory. Una volta che il crawler avrà scansionato tutte le pagine, potrai usare il controllo URL per una valutazione dettagliata.

Analizzare singole sottopagine

All’interno del progetto Optimizer, seleziona “Onpage > URL Explorer” nel menù a sinistra, così da analizzare l’URL del tuo progetto. Qui potrai digitare la pagina desiderata nella barra di ricerca: ricordati d’inserire l’intero dominio, iniziando dal protocollo (http:// o https://). La ricerca ha anche una modalità di auto-completamento, che ti mostrerà tutti gli URL disponibili per il tuo progetto durante la digitazione dell’URL, in modo che sceglierne uno sia ancora più semplice, soprattutto nel caso di URL molto lunghi.

url explorer suggerimenti

Panoramica

Una volta scelto un URL e iniziato la ricerca, ti sarà mostrata la Panoramica URL. Qui troverai i dati OnPage più importanti, così come le informazioni relative alla performance della tua pagina.

panoramica url explorer

La prima parte riguarda i dati centrali e la performance del tuo URL. Potrai anche vedere i codici di stato (in questo caso “200” indica “Disponibile”) e, di fianco, anche i tempi di caricamento, divisi in segmenti (ad esempio, il tempo impiegato per stabilire una connessione, oppure il tempo di caricamento totale per il documento).

In seguito, otterrai i primi dati OnPage riguardanti il documento. In questo caso le informazioni importanti riguardano il Title della pagina, le intestazioni e i Meta-dati.

elementi tile, h1 e livelli di click

Titoli di pagina

La lunghezza del titolo della pagina sarà mostrata in pixel e in caratteri, perché Google ormai misura i risultati di ricerca anche in base a entrambi.

Qui sotto è riportato un esempio di confronto tra titoli di pagina. Il titolo della prima pagina è troppo lungo, ed è stato dunque accorciato con “…”, rendendo invisibili alcune importanti informazioni della pagina. La seconda pagina ha invece la lunghezza giusta ed è mostrata interamente nei risultati di ricerca.

Titolo accorciato nelle SERP

Consiglio: all’interno della nostra sezione “Chiedi a SISTRIX” troverai un articolo approfondito riguardo all’ottimizzazione del Tag-titolo.

Intestazione H1

Un altro errore tipico è quello di usare troppe volte l’intestazione H1. Per questo motivo nell’URL Explorer è mostrata anche questa caratteristica. L’Intestazione H1 dovrebbe essere usata solo una volta per ogni sottopagina. Sarebbe invece utile usare Intestazioni dalla H2 alla H6 per delineare maggiormente il documento.

Livello di click

Grazie al Livello di click saprai sempre a quale livello si trova il documento. Il livello più alto è sempre lo 0, e si tratta di solito della pagina iniziale. In questo caso l’URL si trova ad un click dalla pagina iniziale; pagine localizzate più internamente partiranno dal livello 2 in poi.

Meta-Dati

I meta-dati sono informazioni mostrate nel codice sorgente del sito web che vengono utilizzate da Google per creare degli snippet nelle pagine dei risultati, ad esempio. I meta-dati possono essere anche usati per indicare a Google se aggiungere delle pagine nell’Indice. In più, potrai decidere quali pagine inserire prima o dopo (“rel=”next” e rel=”prev”), ed eventualmente la pagina originale (Canonical Tag).

Meta dati nell'URL explorer

Le righe che riportano l’indicazione “Non disponibile” non sono un errore, bensì semplicemente un avviso che i meta-dati corrispondenti non si trovano nel codice sorgente del documento. Nella maggior parte dei casi non si tratta di un problema. Se non sono presenti informazioni riguardo a “Follow” e “Index”, Google deciderà automaticamente in favore del documento aggiungendolo all’Indice, così che gli URL linkati della pagina saranno seguiti automaticamente dal crawler.

Seguiranno maggiori informazioni nella Panoramica della pagina riguardo ai link, alle immagini, ai file CSS e JavaScript. Verrai inoltre avvisato nel caso manchi l’attributo-alt in un’immagine, oppure se siano presenti troppi file CSS o JavaScript nel codice sorgente.

Link interni

Sarebbe sempre consigliabile controllare i link interni in uscita, in quanto questi danno normalmente un’idea di eventuali altre pagine di riferimento. In questo caso, ad esempio, la pagina si riferisce a delle altre pagine riguardanti i prodotti, la storia, i video e così via.

Link interni in uscita

Questa sezione permette anche di trovare eventuali link interni vecchi, che non servono più, oppure errori nei Linktext che non sono visibili a causa delle differenti formattazioni nel browser.

Sempre in questa pagina potrai anche vedere i link interni in entrata, che ti permetteranno di scoprire quali altri contenuti interni al tuo sito rimandano alla pagina che stai analizzando. Anche in questo caso la valutazione è limitata alle risorse impostate per il progetto Optimizer.

Link interni in entrata

Link esterni

Con “Link esterni” intendiamo quei link che rimandano ad altri siti web all’esterno del sito analizzato, oppure quelli che sono all’interno del sito analizzato, ma arrivano da altri siti web. La prima tabella mostra i link esterni in uscita, in cui vedrai tutti i link verso altri siti. In molti casi si tratterà di pulsanti di condivisione di social media (Twitter, Facebook).

Link esterni in uscita

Questo tutorial, ad esempio, presenta dei link in uscita sia nella parte superiore (barra di navigazione), sia nella parte inferiore (piè di pagina), che conducono a sottodomini come la nostra pagina di stato, permettendoti di controllare la disponibilità dei nostri sistemi.

I link esterni in entrata sono quelli che partono da altri domini (o sottodomini, ecc.) e conducono al sito del tuo progetto. Potrebbero essere anche link provenienti da siti web di altri Paesi. Ad esempio, il nostro sito web presenta dei link di sistrix.de che si riferiscono a tutorial presenti anche su sistrix.com.

Link esterni in entrata

Codice HTML

L’ultima parte dell’URL Explorer è la sezione HTML, che mostra l’intero codice sorgente HTML ricevuto dal Crawler per questo URL. Qui potrai verificare tutti i punti relativi alla pagina di Panoramica (Robots, Title Tag, ecc.), analizzando direttamente il codice sorgente HTML e controllando che non ci siano eventuali problemi.

Codice HTML

Conclusione

Grazie all’Optimizer SISTRIX potrai effettuare una valutazione completa dei tuoi progetti. Il controllo URL che ti abbiamo mostrato ti permetterà di analizzare i tuoi URL nel dettaglio. Questo ha senso solo se le pagine di arrivo specifiche o altre parti del tuo sito sono state modificate.