Vuoi ricevere tutte le novità SEO direttamente via mail?

Che cos’è un codice di stato 410?

Un errore 410 ("Gone") viene riportato quando un utente tenta di accedere a una risorsa che non esiste più nel server richiesto. Perché il codice di stato sia 410 la risorsa non deve avere alcun reindirizzamento, per cui è considerabile scomparsa definitivamente.

Questa è la principale differenza rispetto ad un codice 404 ("Not Found"), che invece non indica chiaramente al server se la risorsa potrebbe essere nuovamente disponibile in futuro.

Come può apparire un errore 410

A seconda del tipo di server utilizzato, nonostante il significato non cambi, potrebbero esserci variazioni leggermente diverse nella denominazione di questo codice di stato:

  • 410 Gone
  • Gone
  • Error 410
  • Http Status 410

Quando utilizzare un errore 410 al posto di un 404

L’uso del codice di stato appropriato presenta numerosi vantaggi:

  • Prima di tutto, consente agli utenti di sapere che la risorsa non esiste più e quindi di non tentare di accedervi nuovamente. Inoltre, Googlebot tratta ciascun codice di stato in modo leggermente diverso
  • Inoltre, se nel proprio sito si elimina intenzionalmente una risorsa, è necessario restituire in modo permanente un codice di stato 410. In questo modo si indicherà a tutti i siti che presentano dei link verso la pagina di errore di aggiornare o eliminare tali link

D’altra parte, secondo Matt Cutts, Googlebot tratta un errore 404 e un 410 in modo leggermente diverso.

Se Googlebot trova un errore 404, infatti, tratterà quella pagina durante il crawling come se dicesse è possibile che sia stato restituito accidentalmente e non la considererà inizialmente un errore. Al contrario, se Googlebot trova un codice di stato 410, presuppone che sia stato impostato intenzionalmente dal webmaster e quindi Googlebot lo classificherà subito come un errore. Tuttavia, Google eseguirà periodicamente la scansione delle pagine per individuare eventuali cambiamenti.

Già nel 2018 John Mueller ha trattato questo argomento durante un Google Webmaster Hangout, sostenendo quanto segue:

“Dal nostro punto di vista, a medio-lungo termine, un 404 è lo stesso di un 410 per noi. Pertanto, in entrambi i casi, rimuoveremo tali URL dal nostro Indice.

Generalmente limitiamo la scansione di alcuni di questi URL in modo da non perdere troppo tempo a rintracciare cose che sappiamo non esistono.

La sottile differenza qui è che a volte un 410 viene rimosso un po’ più velocemente di un 404. Ma, di solito, parliamo nel giro di un paio di giorni circa.

Pertanto, se stai semplicemente rimuovendo i contenuti in modo naturale, allora va perfettamente bene usarli entrambi. Se hai già eliminato questo contenuto molto tempo fa, allora non sarà comunque più indicizzato, quindi non importa se usi un 404 o un 410. “

John Mueller

Pertanto ti consigliamo di usare un codice di stato 404 nel caso la risorsa potesse ripresentarsi in futuro, mentre, se si è certi che non sarà più disponibile, è preferibile utilizzare un errore 410.

Come identificare un codice di stato 410

È possibile verificare se un URL rimanda un codice di stato 410 utilizzando diversi strumenti disponibili pubblicamente:

  • Il Chrome Inspector, nella sezione “Network” degli Strumenti per gli sviluppatori
Sezione network negli strumenti per gli sviluppatori
  • L’estensione “Redirect Path“, accedendo all’URL oggetto d’analisi
Ayima Redirect Path: errore 410
  • I tool nel web: l’elenco di questo tipo di tool è lungo, ma potremmo citare urlitor.com, httpstatus.io o lo strumento creato da Tom Anthony per eseguire analisi bulk delle intestazioni http

Se invece usi SISTRIX, potrai vedere il codice di stato dei tuoi URL tramite l’Optimizer, accedendo alla sezione “Insights” 1 “Codici di stato” 2 .

Per ottenere maggiori dettagli ti basterà cliccare la voce “4xx” 3, in modo da raggiungere la tabella completa degli URL e filtrare il codice di stato che desideri.

Come utilizzare i codici 410 per la SEO

Il codice di stato 410 è utile per la rimozione dei seguenti elementi:

  • Prodotti fuori produzione
  • Contenuti obsoleti o non aggiornati
  • URL con traffico scarso o nullo
  • URL generati in modo incontrollato dal CMS
  • URL che potrebbero essere stati generati artificialmente da hacker

Come generare codici di stato 410 dal server

Per i server Apache (per Nginx o IIS le istruzioni possono variare) esistono diversi modi per configurare il codice di stato 410, aggiungendo una delle stringhe seguenti al file htaccess:

RewriteRule ^test/ - [L,R=410]
RewriteRule ^test/ - [G]
Redirect gone  /test

Nell’ultimo caso è possibile anche mostrare una pagina di errore personalizzata, aggiungendo una riga aggiuntiva e indicando l’html che desideri mostrare:

ErrorDocument 410 /pagina-410.html
Redirect gone /test

Se desideri approfondire l’argomento ti consigliamo di leggere gli altri articoli di “Chiedi a SISTRIX” sui codici di stato.

Articoli correlati