Vuoi ricevere tutte le novità SEO direttamente via mail?

Codice di stato HTTP

Un codice di stato HTTP, più comunemente definito codice di stato, è un numero di tre cifre inviato da un web server al client (un browser ad esempio, o GoogleBot) come risposta ad una richiesta di quest'ultimo. La richiesta HTTP avviene quando un client chiede al server un URL.

Trasmettendo il codice di stato HTTP, il server informa il client se la richiesta HTTP è stata elaborata con successo o se si sono verificati degli errori nella richiesta dell’URL.

I diversi codici di stato HTTP e il loro significato

I codici di stato HTTP sono divisi in cinque categorie e hanno dei significati diversi:

  • 1xx Informational (informazioni)
  • 2xx Success (operazione effettuata con successo)
  • 3xx Redirection (reindirizzamento)
  • 4xx Client Error (errore del client o della pagina)
  • 5xx Server Error (errore del web server)

Il primo numero nel codice di stato HTTP rappresenta la specifica categoria dello stato. Ogni categoria è divisa in ulteriori codici con diversi significati.

I codici di stato HTTP più conosciuti

I codici di stato HTTP più conosciuti sono:

  • 200 – OK

Significato: la sorgente richiesta (URL) è stata trovata sul web server e può essere trasmessa al client.

  • 301 – Moved Permanently (reindirizzamento)

Significato: l’URL richiesto dal client è cambiato. Il web server reindirizza il client ad un altro URL in modo automatico.

  • 404 – Not Found (pagina non trovata)

Significato: la sorgente richiesta (URL) dal client non può essere trovata sul web server.

  • 503 – Service Unavailable (web server non raggiungibile)

Significato: il web server non è al momento disponibile, per manutenzione o per sovraccarico, ad esempio.

Che influenze hanno i codici di stato HTTP sulla SEO?

Tenere sotto controllo i codici di stato HTTP di un sito (eventualmente ottimizzandoli) è fondamentale nel campo dell’ottimizzazione OnPage. Grazie alla loro valutazione sarai in grado di capire se il server effettivamente funziona e se i contenuti sono accessibili senza difficoltà.

Siccome GoogleBot scansiona regolarmente un sito, tutti i contenuti e gli URL dovrebbero sempre essere disponibili. Infatti quelli non accessibili verranno rimossi dall’indice di Google e non saranno più visibili nei risultati di ricerca.

Analisi Onpage dettagliate e controllo dei codici di stato HTTP

L’Optimizer SISTRIX permette di effettuare un’analisi OnPage automatizzata del tuo sito, mostrandoti eventuali errori SEO rilevanti. Potrai infatti venire a conoscenza di tutti gli URL aventi codici di stato HTTP non corretti o non ottimizzati dal punto di vista dell’ottimizzazione dei motori di ricerca. Ogni tipo di errore viene accompagnato da una spiegazione completa, comprendente le linee guida per il miglioramento, così da aiutarti nell’ottimizzazione OnPage del tuo sito.

Ottimizzazione Onpage: analisi del sito con l’Optimizer SISTRIX:

Articoli correlati