Vuoi ricevere tutte le novità SEO direttamente via mail?

L’homepage del sito dovrebbe essere classificata prima per una site:-query?

de_DEen_USes_ES

La site:-query (site:sistrix.com) mostra il numero di URL indicizzate che un dominio presenta all’interno dell’indice di Google. Se l’ordine di presentazione di questi risultati abbia una qualche importanza o meno è ancora materia di dibattito. L’ultima volta che Google ne ha parlato è stato più di 4 anni fa, quando Matt Cutts ha rilasciato un Google Webmaster Video. Il succo del discorso comprendeva i punti seguenti:

  • Disponiamo i risultati in base a fattori diversi. Per fare ciò, usiamo una stima del PageRank, ma non nell’ordine esatto che ci viene fornito;
  • Prendiamo in considerazione anche altri fattori, come la lunghezza dell’URL, per esempio;
  • La lista stilata è una stima abbastanza precisa (ma non perfetta) delle pagine del dominio considerabili interessanti.

Tempo fa, John Mueller ha risposto ad una domanda sul Google Product Forum, in merito a questo argomento. Ha scritto che “non c’è da preoccuparsi” dell’ordine dei risultati, l’importante è che l’homepage del dominio continui ad essere indicizzata. Per controllare lo stato d’indicizzazione puoi usare la richiesta di informazioni info-query (info:https://www.sistrix.com/).

Noi abbiamo deciso di verificare quante volte l’homepage non compare come prima nei risultati della site:-query. Per saperlo, abbiamo effettuato una site:-query per 10.000 domini e controllato se l’homepage figurava come prima.

homepages for site-query

Per il 95% dei domini controllati, Google mostrava la homepage al primo posto. Solo circa il 5% dei domini mostrava dei risultati diversi e Google proponeva una sottopagina. È sicuramente facile per John Mueller dire che non c’è da preoccuparsi dell’ordine dei risultati, ma, se ipotizziamo che non ci siano state delle variazioni significative all’ordine dei risultati dall’emissione del video di Matt Cutts, allora i risultati per una site:-query dovrebbero riflettere le tue aspettative relative all’importanza del tuo dominio.

Articoli correlati