Vuoi ricevere tutte le novità SEO direttamente via mail?

Quanto è importante una sitemap per l’indicizzazione del mio sito?

Una Sitemap è una lista di tutte le pagine (URL) di un sito. Questo file è usato dai motori di ricerca per avere una panoramica del contenuto disponibile e per comprendere meglio l'intera struttura del sito.

Normalmente il crawler di Google è affidabile quando si tratta di trovare dei contenuti. Le sitemap aiutano però i motori di ricerca a trovarli, scansionarli e comprenderli meglio. Si tratta di un elemento utile soprattutto per siti molto grandi, e può permettere agli utenti di orientarsi meglio.

Differenza tra Sitemap XML e HTML

Tramite una Sitemap XML ti rivolgerai direttamente al motore di ricerca e lo aiuterai a trovare più facilmente le pagine secondarie che potrebbero sfuggire al crawler. Questo può succedere, ad esempio, se il sito o l’URL sono nuovi, oppure se il contenuto è molto interno alla struttura.

La creazione di una Sitemap XML non è complicata, e ogni webmaster dovrebbe possederne una per il proprio sito.

Anche una Sitemap HTML supporta i motori di ricerca nella scansione, ma è soprattutto utile per gli utenti, in quanto permette loro di orientarsi meglio nel sito, aumentandone l’usabilità.

Una sitemap XML non garantisce l’indicizzazione di tutti gli URL

Considera la Sitemap uno strumento che permette a GoogleBot di trovare i contenuti di un sito più facilmente.

Tuttavia, avere una Sitemap non garantisce al cento per cento che Google indicizzi tutti gli URL che si trovano al suo interno.

Prima di tutto, inviare una Sitemap a Google non garantisce che le pagine indicate all’interno di essa vengano sicuramente indicizzate. Considera la Sitemap come un modo per aiutare GoogleBot a trovare il tuo contenuto. Se alcuni URL non sono indicati nella Sitemap, sarà più complicato per i crawler trovarli e quindi l’indicizzazione potrebbe essere più lenta.

Un’altra cosa a cui bisogna fare attenzione è che l’algoritmo potrebbe decidere di non indicizzare alcuni URL. Ad esempio, se il contenuto è superficiale, potrebbe essere indicizzato parzialmente oppure non esserlo affatto.

Gary Illyes, Google Engineer, Webmaster Central Help Forum

È quindi l’algoritmo relativo alla scansione e all’indicizzazione dei siti che decide autonomamente se e quali URL devono essere indicizzati. Se, ad esempio, un contenuto viene considerato “thin”, e quindi di scarsa qualità, allora anche l’URL corrispondente potrebbe non essere inserito nell’Indice. In quel caso nessuna Sitemap potrà essere d’aiuto.

Cosa dice Google?

Se le pagine del tuo sito sono collegate in modo corretto, i nostri web crawler riescono solitamente a trovare la maggior parte dei contenuti. Anche in questo caso, una Sitemap consente di migliorare la scansione del tuo sito.

Fonte: Guida di Google Search Console

Concludendo

Ti consigliamo di creare sia una Sitemap HTML, sia una Sitemap XML. La prima aiuta i motori di ricerca durante la scansione e aumenta l'usabilità del sito. La seconda permette ai motori di ricerca di scoprire più facilmente pagine nuove e particolarmente nascoste, ma non garantisce che l'intero sito venga scansionato.

Informazioni aggiuntive sull’argomento

Articoli correlati