Vuoi ricevere tutte le novità SEO direttamente via mail?

Come dovrebbe apparire una meta-description ottimale?

Google non prende in considerazione la meta-description per il calcolo dei Ranking di un sito, tuttavia quest'ultima viene utilizzata per creare gli Snippet SERP che compaiono nelle pagine dei risultati, ed è quindi un fattore importante per l'utente. In questo articolo t'indicheremo come dovrebbe apparire una meta-description ottimale.

Gli Snippet hanno un forte influsso sul Click Rate degli utenti su di un sito: per questo motivo è utile ragionare su quale meta-description (che Google utilizzerà per lo Snippet) potrebbe incuriosire a tal punto l’utente da farlo cliccare sul tuo sito.

Le basi di una meta-description

Ogni URL dovrebbe avere una meta-description unica. Per fare in modo che una meta-description sia mostrata correttamente e completamente come Snippet all’interno delle pagine dei risultati di ricerca, dovresti fare attenzione ai punti seguenti:

  • non usare più di 160 caratteri (spazi inclusi)
    • superare tale limite costringerà Google a tagliare la meta-description con “…”
  • se il sito contiene una data di pubblicazione oppure una lista di prodotti (1-25 di 250), è probabile che queste informazioni compariranno all’inizio della meta-description
    • se questo è il caso, consigliamo di non utilizzare più di 139 caratteri (spazi inclusi)
Per essere precisi, Google non misura la lunghezza massima di una meta-description in base alla quantità dei caratteri, bensì alla dimensione (in inglese “width”) dei pixel, che non dovrebbe eccedere i circa 500 pixel.
 

Migliori esempi pratici per una meta-description ottimale

La meta-description dovrebbe essere un breve riassunto del contenuto della pagina, basandosi sempre sul principio AIDA (Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione).

Meta-description ottimale per la keyword "asos occhiali"
Meta-description ottimale per la keyword “asos occhiali”

Quale testo devo usare per una meta-description?

Quando si parla del testo di una meta-description, può aiutare affidarsi alla formula AIDA. Prendendo in considerazione l’esempio precedente, analizzeremo singolarmente i punti della formula.

  • ATTENZIONE

La prima frase “Acquista occhiali da sole Asos su Stylight” attira l’attenzione dell’utente. Inoltre, l’uso della spunta “✓” (Checkmark) richiama il senso di partecipazione dell’utente e rafforza il significato chiave della frase.

  • INTERESSE

Le frasi “135 prodotti disponibili” e “I più venduti del 2019” aumentano l’interesse d’acquisto dell’utente, rassicurandolo del fatto che troverà sicuramente il prodotto che cerca.

  • DESIDERIO

La combinazione di “Tanti colori” e “In saldo: fino a -77%” porta l’utente a desiderare il prodotto. Del resto, chi non desidera avere una grande possibilità di scelta e in più risparmiare?

  • AZIONE

La description termina con “Acquista ora!”, che coinvolge l’utente a cliccare sul risultato.

La meta-description (e il titolo) è il primo punto di contatto tra il tuo sito e gli utenti: cerca di fare in modo che questi ultimi siano convinti a cliccare il tuo risultato!

Tool per l’ottimizzazione della meta-description

Generatore di Snippet SERP gratuito

Il tool gratuito di SISTRIX chiamato “Generatore di Snippet SERP” ti offre un’anteprima di come gli utenti vedono il tuo Snippet nei risultati di ricerca, e quindi se il titolo e la description vengono mostrati nella loro interezza, fornendoti un valido aiuto per l’ottimizzazione della tua meta-description.

Generatore di Snippet SERPIl tool di SISTRIX gratuito per creare Snippet perfetti!
Generatore di Snippet SERP

Analizzare gli Snippet SERP con il Toolbox SISTRIX

Ora ti è chiaro come creare una meta-description ottimale, tuttavia nella prassi Google potrebbe preferire un altro testo per uno Snippet, piuttosto che la tua meta-description. Il fatto che Google modifichi o non mostri la tua meta-description potrebbe derivare dall’intento dell’utente di una determinata query, oppure dalla keyword corrispondente.

Google può mostrare Snippet differenti per lo stesso URL, nel caso li reputi migliori per gli utenti.
Google può mostrare Snippet differenti per lo stesso URL, nel caso li reputi migliori per gli utenti.

È importante sapere quali testi del proprio sito vengono utilizzati come Snippet da Google: il Toolbox SISTRIX ti mostrerà gli Snippet che Google mostra per determinate query o keyword. Prova gratuitamente il Toolbox per 14 giorni e verifica gli Snippet del tuo sito generati da Google: il periodo di prova scadrà automaticamente e non necessiterà di alcuna disdetta.

Cosa dice Google?

I tag Title e Description possono aumentare la percentuale di click del tuo sito: in questo caso non è importante la frequenza con la quale il tuo sito viene mostrato, bensì quanto spesso viene cliccato.

Fonte: Matt Cutts

Concludendo

Vale la pena investire del tempo nell'ottimizzazione delle meta-description: crea una meta-description persuasiva (compelling) e aumenta la tua percentuale di click. Attenzione però: tutto quello che prometti nel tuo Snippet deve comparire nel contenuto della pagina.

Articoli correlati