Vuoi ricevere tutte le novità SEO direttamente via mail?

Cos’è la formula AIDA?

La Formula AIDA sintetizza i seguenti punti: Attention (attenzione), Interest (interesse), Desire (desiderio) e Action (azione). La combinazione di questi quattro elementi indica la trasformazione dei visitatori in clienti.

Il Modello AIDA è stato sviluppato nel 1898 dallo specialista di marketing americano Elmo Lewis, e descrive le quattro fasi vissute da un potenziale cliente prima del momento dell’acquisto o di una determinata azione.

Prima di tutto si dovrà attirare l’attenzione del cliente, a cui seguono una serie di fattori che la trasformeranno in interesse e poi in desiderio di possedere il prodotto, caratteristica che porterà infine alla decisione finale, cioè l’azione.

Questo principio sta alla base di numerose strategie pubblicitarie.

Vantaggi della formula AIDA

Le quattro categorie di base possono essere facilmente ampliate e fatte combaciare con le richieste della propria pagina, del proprio prodotto o gruppo target. Con l’aiuto di questo sistema di riferimento un webmaster potrà capire facilmente il pubblico della pagina, regolandosi sulla base delle sue esigenze.

Svantaggi della formula AIDA

Questa procedura lineare non sempre avviene in riferimento ad una pagina online: i visitatori potrebbero infatti aver sviluppato l’interesse basandosi su altri tipi di media, come video o podcast, senza aver avuto nessun diretto intervento di un webmaster.

Conclusione

La formula AIDA è sicuramente datata, ma non per questo irrilevante. Dovrebbe essere utilizzata per le offerte online solo dopo un’attenta riflessione, ma può essere uno strumento strategico ausiliario per definire il gruppo target di una determinata pagina e per capire come trasformare gli utenti in clienti.

Nell’articolo di “Chiedi a SISTRIX: Come dovrebbe apparire una meta-description ottimale?” troverai un’analisi degli Snippet condotta attraverso la formula AIDA.

Inoltre esiste anche il cosiddetto “AIDA Push Marketing”, uno sviluppo ulteriore di tale procedura effettuato da alcuni critici, che consideravano il modello AIDA ormai obsoleto.

Articoli correlati