Vuoi ricevere tutte le novità SEO direttamente via mail?

Cosa sono gli Interstitial?

Quando Google parla di “Interstitial” intende quelle finestre che compaiono sopra al contenuto di una pagina, all’interno delle quali si trovano spesso offerte, informazioni riguardo ai Cookies, campi da compilare o avvisi che informano dell’esistenza di un’App.

Definizione

Gli Interstitial sono quegli annunci che compaiono nella parte superiore della pagina e contengono spesso messaggi pubblicitari, avvisi sull’uso dei Cookies o altre informazioni.

Il formato che si addice meglio a questo tipo di finestre è l’immagine, come nell’esempio seguente. Andando nel sito del Corriere della Sera, dopo qualche secondo comparirà un Interstitial che indica all’utente delle notizie di tendenza:


Un esempio di Interstitial dal sito del Corriere della Sera

Quali tipi di Interstitial esistono?

Normalmente gli Interstitial possono essere suddivisi in base alla dimensione e al tipo di annuncio (informativo o pubblicitario). Alcuni di essi infatti oscurano l’intera pagina, altri occupano invece una piccola parte dello schermo.

Interstitial informativi

In questo gruppo rientrano soprattutto gli avvisi sui cookies, che occupano al massimo il 20% dello schermo e sono obbligatori per legge.

Esempio d’Intertitial sull’uso dei Cookies da zalando.it

Quando si naviga su Smartphone e si raggiungono dei siti che possiedono anche un’App, accade spesso che essa venga pubblicizzata sotto forma di Interstitial: anche in questo caso, normalmente questo tipo di annunci non occupa più di 1/5 dello schermo.

Infine su determinate offerte online s’incontrano spesso Interstitial che richiedono d’inserire o confermare l’età, per obbligo di legge.

Sul sito di ceres.com gli utenti devono confermare l’età prima di accedere

Interstitial pubblicitari

La pubblicità inserita all’interno degli Interstitial viene normalmente riconosciuta e bloccata dalla maggior parte degli Ad-Blocker, così come tutte le Ads pop-up. La loro particolarità è che non vengono usati solo per la normale pubblicità, bensì anche per l’autopromozione.

Ad esempio, alcune pagine che si occupano di Online Marketing fanno in modo che venga mostrato un Interstitial quando l’utente muove il cursore del mouse verso l’icona per chiudere la tab.

Insterstitial problematici

Dal punto di vista dell’utente qualsiasi messaggio che interrompa la lettura di un contenuto può essere ritenuto problematico. Inoltre bisogna tener conto che lo stesso Google non approva l’uso eccessivo di Interstitial su siti mobile, e li penalizza abbassandone i posizionamenti.

I parametri per la creazione e l’uso di numerosi formati di annunci sono definiti nella pagina di Coalition for Better Ads:

Conclusione

Gli Interstitials che compaiono appena si raggiunge il sito, oppure dopo un certo tempo che ci si trova sulla pagina, nonché quando si sta per chiuderla, non possono che dare fastidio all’utente. Quando si crea una strategia basata su questo tipo di annunci, è quindi utile mettersi anche nei panni di chi li riceve.

Articoli correlati