SISTRIX is also available in English!

Come si usa l’attributo link x-default hreflang?

Chi offre il proprio sito in lingue differenti dovrebbe utilizzare il markup dell’attributo link rel=”alternate” hreflang=”x” per le diverse versioni linguistiche, come suggerito da Google.

Il valore “x” indica il codice della nazione secondo la codifica ISO 639-1. Utilizzando l’attributo hreflang, si segnalerà a Google quale esatta versione del sito utilizzare in base alla lingua e al Paese dell’utente.

Il nuovo valore dell’attributo x-default hreflang segnala ai nostri algoritmi che questa pagina non è rivolta a nessuna lingua o regione particolare e che si tratta della pagina standard in assenza di altre più appropriate.

Pierre Far, Google Webmaster Trends Analyst

Impostare una pagina standard con l’attributo x-default hreflang

Grazie all’attributo hreflang=”x-default”, introdotto da Google il 10 aprile 2013, è possibile impostare una pagina di default per tutte le versioni linguistiche che non sono state espressamente specificate.

Questo permette ai negozi online internazionali e multilingua d’indicare una pagina o un percorso predefiniti per ogni combinazione lingua-regione che non è stata espressamente indicata in precedenza.

Esempio

Targeting specifico dei contenuti in base alla versione di lingua. Per tutte le regioni linguistiche non indicate esplicitamente è stata impostata una pagina predefinita:

Uso dell'attributo hreflang: esempio
Fonte: googlewebmastercentral.blogspot.de

Utilizzo: il markup della sezione <head> del documento HTML:

<link rel="alternate" href="http://example.com/en-gb" hreflang="en-GB" />
<link rel="alternate" href="http://example.com/en-us" hreflang="en-US" />
<link rel="alternate" href="http://example.com/en-au" hreflang="en-AU" />
<link rel="alternate" href="http://example.com/" hreflang="x-default" />
  • http://www.example.com/en-gb: per gli utenti inglesi nel Regno Unito
  • http://www.example.com/en-us: per gli utenti inglesi negli Stati Uniti
  • http://www.example.com/en-au: per gli utenti inglesi in Australia
  • http://www.example.com/: il sito mostra all’utente una determinata versione linguistica, che è anche la pagina di default globale per tutti gli utenti

Alternativamente puoi anche inserire questo valore nell’header HTTP. Per maggiori informazioni a riguardo puoi consultare il nostro articolo: “Come dovrei gestire i contenuti multilingua del mio e-commerce?”.

L’attributo x-default hreflang è attualmente supportato in via ufficiale solo da Google e Yandex.

La guida hreflang per la SEO internazionale

Nella nostra guida hreflang per la SEO internazionale imparerai tutto ciò che ti serve sapere sulla corretta gestione di Google e dei siti multilingua. Evita i contenuti duplicati e impara a utilizzare correttamente l’attributo hreflang.

Cosa dice Google?

Un Webmaster che voglia estendere il proprio sito ad altre lingue ha la possibilità di rendere tale processo più fruibile possibile per i motori di ricerca. Un'espansione globale non significa solo che il sito dev'essere tradotto o creato da zero, bensì anche offrire contenuti utili e di buona qualità agli utenti.

Fonte: Maile Ohye

Conclusione

L’attributo hreflang permette ai webmaster di definire i contenuti localizzati in base a determinati Paesi o aree linguistiche. Grazie all’x-default è inoltre possibile impostare delle pagine standard per gli utenti di altre aree linguistiche, nel caso queste non fossero state indicate tramite l’attributo hreflang.

Ulteriori risorse di SISTRIX e Google sull’argomento

SISTRIX

Google

11.10.2021