Vuoi ricevere tutte le novità SEO direttamente via mail?

Cos’è un Header?

de_DE

Con il termine “Header” si indica la parte superiore di una pagina web: esso ha un aspetto normalmente simile per tutti i siti e contiene il menù di navigazione.

Definizione

La maggior parte dei siti presenta una struttura suddivisibile in sezioni differenti, ognuna delle quali ricopre una determinata funzione. Esse sono l’header, il contenuto principale (chiamato da Google anche “Main Content”) e il footer.

Prendiamo come esempio la pagina di “Chiedi a SISTRIX“.

L’header viene solitamente creato in base ad uno specifico template, che viene automaticamente generato per ogni pagina del sito e contiene il menù di navigazione.

I link in esso contenuti sono dei normalissimi link che gli utenti e Google possono utilizzare per orientarsi nella pagina. Dall’entrata in vigore del “Reasonable Surfer Model“, Google non considera però i link in questa sezione tanto importanti quanto quelli contenuti nel Main Content.

Header, <header> e <head>: c’è differenza?

All’interno di un documento HTML si distingue tra <head> e <body> nel codice sorgente. Nel tag <head> vengono inserite delle direttive per il browser, che però non appaiono sulla pagina. All’interno del <body> rientrano invece quei contenuti che si vuole mostrare all’interno dello schermo.

Nelle specificazioni degli Standard HTML5 si parla invece di <header>.

Si tratta in questo caso di un elemento esclusivo per l’HTML5, che serve a creare una sezione introduttiva per il “Sectioning Content“, fungendo da intestazione.

Non ha importanza dove si trovi questo Sectioning Content: come per il <footer>, è possibile creare un proprio <header> per il <body> del documento HTML, aggiungendo in seguito altri <header> per ulteriori elementi.

Conclusione

La stragrande maggioranza dei siti non utilizza il Sectioning Content, per cui, con il termine “Header”, s’intende normalmente il contenuto nella parte superiore della pagina, dove si trova il menù di navigazione.

Articoli correlati