Liste nel Toolbox: funzioni, idee ed esempi pratici

Le liste del Toolbox SISTRIX ti aiuteranno a raggruppare, gestire ed analizzare campioni di domini o di keyword. Si tratta di una funzione importante soprattutto per i progetti incentrati sull'analisi di Keyword Cluster che necessitano di Export in formato CSV, o semplicemente per salvare dei dati da usare in futuro. In questo tutorial approfondiremo questa funzione, dandoti alcune idee utili per risparmiare tempo e migliorare le tue attività SEO quotidiane.

Le funzioni delle liste

Nel Toolbox SISTRIX esistono due tipi di liste, ognuna con delle particolarità specifiche.

Le liste di domini, directory, sottodomini e URL possono essere ordinate, filtrate ed esportate settimanalmente sotto forma di file CSV, i quali possono essere poi importati in un foglio di lavoro per un’analisi approfondita. I dati di queste liste sono aggiornati ogni settimana.

Le liste di keyword possono essere ordinate, filtrate ed esportate proprio come quelle precedenti, ma al loro interno troverai anche delle funzioni interessanti per le tue analisi. Questo tipo di liste può essere anche usato in combinazione con il tool chiamato “Content Assistant” all’interno dell’Optimizer.

Le liste create da un profilo sono disponibili anche per tutti gli altri membri dello stesso account, rendendo più semplice la distribuzione di compiti e di progetti di routine.

Raggiungerai le liste tramite l’URL https://app.sistrix.com/lists oppure cliccando sull’icona in alto a destra del tuo account del Toolbox, indicata nello screenshot precedente con 1 Il procedimento per creare una lista sarà spiegato nel dettaglio in seguito.

Idee per liste

Prima di addentrarci nella creazione, gestione e uso delle liste, vogliamo darti alcune idee per come sfruttarle al meglio. L’obiettivo primario è di farti risparmiare tempo nel tuo lavoro SEO quotidiano:

  • Usa una lista di keyword insieme al tool “Content Assistant”.
  • Analizza le SERP Features che appaiono in un Keyword Cluster (o gruppo di keyword), in modo da rilevarne l’intento di ricerca.
  • Scopri nuove idee per i contenuti: usa la funzione del Toolbox “Opportunità” per individuare le keyword con cui il dominio non si sta ancora posizionando, e poi aggiungile ad una lista dal nome “Idee per contenuti”.
  • Crea un progetto per gli URL Top-20: quando ti trovi nella sezione relativa alle keyword del tuo dominio, filtra quelle posizionate tra i risultati 11 e 20 e seleziona le keyword che ti piacerebbe migliorare. Ricorda che questa lista sarà disponibile anche per gli altri profili del tuo account.
  • Evadi dalla tua routine di keyword: usando una lista di keyword, analizza i domini che si posizionano più in alto nelle SERP e osservane le keyword. Potresti scoprire nuove idee e URL di ranking da analizzare.
  • Salva gli URL migliori: controlla regolarmente le liste cliccando sugli URL e visualizzandone il grafico dell’Indice di Visibilità.
  • Crea liste di domini interessanti, come “Esempi di Best Practice”, “URL dei concorrenti da controllare”, ecc.
  • Realizza una lista di domini del settore (ad esempio, una lista solo sui domini di viaggi o di e-commerce) e poi esportala settimanalmente come CSV per integrarla in un foglio di lavoro.
  • Crea liste di keyword relative a Paesi differenti per controllare (ed esportare) il volume di ricerca medio in una sola lista. Quest’ultima sarà anche utile per analizzare le tendenze stagionali.
  • Gestisci liste di clienti potenziali. Analizzando i domini concorrenti oppure la pagina dei “Domini vincenti e perdenti” della settimana, potresti trovare dei potenziali clienti: aggiungili ad una lista e inviala al tuo team di vendita.

Creare ed utilizzare una lista di keyword

Esistono tre modalità per salvare delle keyword in una lista.

Keyword dalle tabelle

Come aggiungere una keyword ad una lista nel Toolbox SISTRIX

Tutte le keyword contenute nelle tabelle del Toolbox possono essere aggiunte in una lista: ti basterà passare il mouse sopra alla cella contenente la keyword e cliccare sull’icona che comparirà al termine di essa. Ad esempio, se stai analizzando le keyword di ranking di uno specifico URL, potrai aggiungere quelle più rilevanti ad una lista con un solo click.

Aggiungere keyword manualmente

L’opzione “Aggiungi keyword” 1 all’interno della funzione “Liste” ti permetterà di aggiungere qualsiasi keyword tu desideri: potrai anche inserire un campione di keyword semplicemente digitandolo (o incollandolo) nel campo testuale 2 .

Keyword Discovery

Effettuando un’analisi di Keyword Research con il nostro tool “Keyword Discovery” potrai includere un intero campione di risultati oppure singole keyword ad una lista.

Per saperne di più, leggi il nostro tutorial sulla funzione “Keyword Discovery”.

Usare le liste di keyword

Una volta creata la tua lista di keyword, potrai accedervi dall’icona posta vicino al menù personale, nell’angolo in alto a destra dello schermo.

Per questo esempio abbiamo creato una lista usando il tool “Keyword Discovery”, contenente 121 query di ricerca.

Per ordinare la lista in base ad una determinata colonna (A-Z o Z-A) clicca semplicemente sulla sua intestazione.

Per filtrare la lista puoi usare uno dei tre filtri relativi a keyword, volume di ricerca e Paese. Per farlo, seleziona il riquadro verde “Filtra adesso” 1 e poi il tipo di filtro da inserire 2 . Potresti, ad esempio, cercare tutte le keyword con un volume di ricerca maggiore di 100, oppure tutti i termini contenenti la parola “adsl”, nel nostro caso.

I filtri sono anche combinabili: nell’esempio precedente abbiamo usato un filtro per le keyword 3 e uno per il volume di ricerca 4.

Le liste filtrate possono essere esportate selezionando l’apposita voce del menù 5 sotto forma di file CSV (utilizzando il punto e virgola come separatore).

Analizzare le SERP delle keyword

Le liste di keyword contengono funzioni aggiuntive per la tua analisi. Dopo aver aggiornato i dati delle SERP, il Toolbox ti mostrerà, per un determinato campione di keyword, i relativi domini posizionati e le loro SERP Features. Per maggiori informazioni ti consigliamo il nostro articolo sull’analisi dei competitor basata sulle keyword.

Creare ed usare i domini nelle liste

Oltre alle keyword, nelle liste potrai anche aggiungere degli URL, come, ad esempio, quelli dei domini concorrenti.

Per aggiungere un dominio ad una lista dovrai seguire un processo molto simile a quello delle keyword, partendo dalle tabelle del Toolbox.

Ad esempio, i risultati dell’analisi dei concorrenti possono essere aggiunti con un semplice click sull’icona nella parte destra della keyword 1 . Tramite questo metodo potrai anche creare delle nuove liste.

Se desideri aggiungere un determinato dominio ad una lista, digitalo semplicemente nella barra di ricerca 2 e usa l’icona del grafico dell’Indice di Visibilità per aggiungere l’intero riquadro ad una lista 3 .

Usare le liste di domini

All’interno delle liste di domini, nella parte superiore della pagina, vedrai una serie di grafici a barre: essi mostrano la distribuzione dell’Indice di Visibilità 1 , delle keyword nei primi 10 (Top-10) 2 e 100 risultati (Top-100) 3 delle SERP e la quantità di URL di ranking 4 . In questo modo avrai un’idea dei valori minimi, medi e massimi dei dati.

La lista è esportabile come file CSV usando il menù 5, permettendoti di registrare settimanalmente l’Indice di Visibilità di un numero elevato di domini. I cambiamenti dell’Indice di Visibilità possono essere analizzati e tracciati facilmente usando Fogli Google, ad esempio.

Come per le liste di keyword, anche in questo caso esistono dei filtri che ti permetteranno di accorciare e analizzare le liste.

Riassunto

Le liste sono uno strumento molto flessibile che ti permetterà di raccogliere e analizzare keyword, directory e URL. Spetta a te decidere come utilizzarle, ma l’idea di base di questo articolo era di darti maggiori idee su come migliorare il tuo lavoro quotidiano, risparmiare tempo e fornirti maggiori informazioni su alcune interessanti attività SEO.