Espansione dell’Onpage-Check nell’Optimizer

Abbiamo completamente rinnovato la sezione Onpage dell’Optimizer: sono ora disponibili più di 100 tipi di problematiche differenti, riunite in una panoramica ancora più chiara e semplice da utilizzare. Ecco tutte le novità.

Utilizzare delle check-list per il proprio lavoro non porta necessariamente a ranking migliori, ma permette di semplificare le proprie attività e di distribuire le proprie risorse in base all’urgenza dei compiti.

Nuova interfaccia Onpage Check Optimizer

Per questo motivo abbiamo deciso di ampliare e migliorare la sezione di Onpage-Check dell’Optimizer. Ecco maggiori dettagli.

Più di 100 problematiche rilevabili automaticamente

L’Onpage-Check dell’Optimizer rileva ora più di un centinaio di tipi di problematiche diverse in modo totalmente automatico durante ogni scansione. Abbiamo aumentato il numero di errori, avvertimenti e avvisi: oltre ai classici argomenti SEO, l’Optimizer ti avvertirà, ad esempio, se il certificato SSL del tuo dominio è in scadenza, oppure riconoscerà eventuali errori nel codice sorgente che potrebbero causare problemi di Parsing.

Esempio di problematica

Problematiche ordinate in base ad argomenti

Dopo aver aggiunto tutti questi nuovi tipi di problematiche, dovevamo per forza fare un po’ di ordine. Per questo motivo, esse sono state interamente classificate ed ordinate in base alla tematica di appartenenza: dai classici errori Onpage, alla lunghezza del Title, fino a temi come i backlink, la localisation, la performance e la crittografia SSL.

Un “URL-Score” per indicare la priorità

Nella SEO è fondamentale suddividere i propri compiti in base alle priorità, distinguendo quelli più importanti e di maggiore impatto da quelli minori. L’Optimizer ti darà una mano in questo campo, riportando un “URL-Score” per ogni URL scansionato: l’idea di base ricalca quella del PageRank di Google, considerando però solo i link interni. Le pagine maggiormente linkate internamente possiederanno quindi un punteggio maggiore.

Esempio di URL-Score

Export completo di tutti i dati

Le correlazioni tra i dati delle oltre 100 problematiche sono spesso complesse e multidimensionali. Abbiamo però trovato una soluzione per mostrarle tutte in una normale tabella all’interno dell’Optimizer, in modo che tu possa filtrare, riordinare ed esportare i dati in pochi, semplici click.

Rinnoviamo, mantenendo i punti di forza

Nonostante l’aggiunta di tutte queste nuove feature all’interno della sezione Onpage dell’Optimizer, abbiamo comunque voluto mantenere le caratteristiche apprezzate dai nostri utenti, tra le quali:

  • Crawler basato su Chrome: il Crawler-Engine dell’Optimizer si basa sempre sulla versione Opensource di Chrome. Trattandosi della caratteristica basilare di Googlebot, questo significa che l’Optimizer si comporta esattamente come Google.
  • Javascript Crawling per tutti: la scansione con il crawler Javascript è più impegnativa, dal punto di vista computazionale, rispetto alla semplice scansione HTML. Abbiamo però deciso comunque di non aumentare il prezzo dell’Optimizer per i nostri utenti: con SISTRIX potrai quindi scansionare qualsiasi sito desideri anche con il crawler Javascript.
  • Motore di ricerca HTML: manteniamo una copia completa del codice sorgente HTML (renderizzato) del tuo sito, e lo salviamo in modo che tu possa controllarlo quando preferisci. In questo modo potrai scoprire singoli errori senza dover per forza configurare l’intero crawler.

Tutte le implementazioni della sezione Onpage dell’Optimizer sono già disponibili per tutti i clienti. A seconda della frequenza del crawler automatico, è possibile che tu debba scansionare nuovamente il progetto per poter attivare i diversi avvisi. Buon divertimento!

13.08.2021