Rapido accesso all’anteprima e alle caratteristiche degli Snippet

7. Settembre 2017

Nelle tabelle di keyword del Toolbox è presente un’icona che permette di visualizzare i dettagli di ogni keyword in base ai risultati di Google:

Anteprima snippet

Vicino alla keyword e al posizionamento è possibile vedere velocemente il titolo, l’URL posizionato e il testo dello Snippet mostrato nelle SERP. In questo modo avrai un’idea della presentazione del tuo sito nelle pagine dei risultati e potrai valutare se risultano soddisfacenti.

In seguito, sempre all’interno di questa finestra informativa, vengono mostrati ulteriori dettagli riguardanti non solo il dominio cercato, ma anche l’intera pagina dei risultati di ricerca. Nello screenshot precedente, ad esempio, il dominio è un risultato “ricetta” all’interno della SERP e possiede degli Snippet integrativi.

Ma è possibile trovare informazioni anche riguardo alla pagina dei risultati di ricerca: nel caso dell’esempio, la pagina dove appare il dominio presenta anche un’integrazione di Google Knowledge Graph. Tutti i campi e le informazioni mostrati in questa finestra appaiono nella tabella e possono essere filtrati e classificati.

Le SERP Features nel Toolbox

Risultati con menù azione

Con “Menù azione” s’intende la freccia posta di fianco a numerosi risultati di ricerca.

Esempio di risultato con menù azione

Grazie ad essa potrai vedere la versione Cache del documento, quello che corrisponde all’operatore di ricerca “cache:”, o pagine simili che generano una ricerca “related:”.

I Sitelink sono spesso generati per il primo risultato organico e riguardano normalmente l’intento di ricerca “Website”: l’utente desidera accedere ad uno specifico sito e Google lo aiuta mostrando le diverse sottopagine in forma di Sitelink.

Risultato con mini sitelink

La percentuale di click sui risultati posizionati al di sotto del sito desiderato sarà quindi molto bassa.

Risultati con Rating

Nella lista dei risultati di ricerca, le valutazioni di Google sono espresse sotto forma di stelline su una scala da 1 a 5: le valutazioni positive possono aumentare la percentuale di click nelle SERP.

Risultato con valutazione

L’integrazione deve essere impostata nel codice sorgente HTML della pagina usando i dati strutturati. Ricorda che la valutazione deve essere realistica, se vuoi che Google la mostri per lungo tempo nelle SERP.

Risultati video

Nel caso Google riconosca un video all’interno di una pagina, ne mostrerà l’anteprima sotto forma di Thumbnail all’interno delle SERP. Si tratta di un elemento molto utile soprattutto per le query relative all’intento di ricerca “Know”.

Il video può essere anche caricato su YouTube, l’importante è che sia inserito correttamente nella pagina: Google lo mostrerà di fianco all’URL del dominio corrispondente nelle pagine dei risultati.

Risultati ricetta

Se Google troverà nel codice sorgente di una pagina i dati strutturati relativi allo standard delle ricette, riporterà tali informazioni vicino ai risultati delle SERP.

Oltre ad un’immagine di anteprima, su Smartphone verranno aggiunte anche informazioni relative alla preparazione o alle calorie.

Risultati forum

Nel caso Google riconosca che i contenuti di una pagina derivano da un forum, riporterà informazioni come la data, le risposte e gli argomenti nelle SERP. Queste ultime permetteranno di ottenere una percentuale di click maggiore.

Risultato forum

I dati strutturati aiutano Google a comprendere meglio i contenuti. Inoltre, i forum nelle SERP sono correlati all’intento di ricerca “Know”.

SERP con AdWords

I classici annunci di Google AdWords segnalano keyword commerciali interessanti. Si tratta dell’intento di ricerca “Do”, il quale indica che l’utente desidera compiere un’azione, come acquistare o scaricare, ed è normalmente disposto a pagare dei soldi per farlo. Per questo motivo, i contenuti della pagina dovrebbero avere un focus commerciale.

Nei Featured Snippet Google riassume delle risposte semplici degli utenti. L’intento di ricerca “Know Simple”, che è alla base della maggior parte delle keyword con Featured Snippet, implica che Google tenderà a rispondere (e quindi ad aumentare) sempre di più a queste query.

featured snippet

Esiste ancora un certo potenziale di Ranking e traffico nei Featured Snippet, ma è destinato a diminuire in futuro.

SERP con integrazione immagini

La ricerca immagini di Google è l’integrazione che s’incontra più spesso nelle SERP e viene mostrata quando l’utente desidera ottenere (anche) un contenuto visuale della query.

Questa SERP Feature indica che è necessario porre foto e illustrazioni utili e di buona qualità all’interno dei propri contenuti, in modo da aumentarne il valore.

SERP con News Box

Nel caso di temi e keyword di attualità, Google riporta dei box contenenti dei risultati da Google News. Oltre ad essi, anche gli altri risultati organici tendono ad essere più aggiornati rispetto a quelli normali.

Vale quindi la pena aggiornare regolarmente i propri contenuti, nel caso essi appaiano spesso con questo tipo di SERP Feature.

SERP con Knowledge Graph

Attraverso un Knowledge Graph Google mostra le informazioni strutturate che ha a disposizione per la query di ricerca vicino (desktop) o sopra (Smartphone) ai risultati organici.

Questo elemento indica un intento di ricerca “Know”. In questi casi potrebbe valer la pena approfondire i temi trattati nel Knowledge Graph all’interno dei propri contenuti.

SERP con integrazione Maps

Le integrazioni di Google Maps vengono riportate nel caso Google riconosca un intento di ricerca “Visit in Person”, cioè quando l’utente desidera cercare un negozio locale.

Queste integrazioni vengono mostrate soprattutto su Smartphone. Per questo tipo di pagine si consiglia di dare un orientamento locale e, se possibile, un indirizzo reale.

SERP con Google Shopping

Google Shopping è una versione particolare degli annunci di Google Adwords, dove lo scopo è di pubblicizzare dei prodotti. L’intento di ricerca è quindi normalmente “Do”.

In questi casi, oltre ad un contenuto con uno scopo commerciale, è utile approfondire i vantaggi e gli svantaggi dei prodotti.

SERP con Direct Answer

I box con una risposta diretta vengono mostrati da Google quando quest’ultimo ha la possibilità di rispondere alla query dell’utente direttamente nelle SERP. Esempi classici di questo tipo sono le query relative al meteo, ai trend in borsa o all’orario.

L’intento di ricerca di queste SERP Features è il “Know Simple”, e la percentuale di utenti che clicca sui risultati organici sotto al Direct Box è molto bassa.